Lavoro: tra le professioni più ambite c’è il pilota, ma come scegliere la scuola di volo?

Il pilota continua a essere, anche nel nostro paese, una delle professioni a cui si guarda con maggiore interesse

cabina pilotaggio aereo

Il pilota continua a essere, anche nel nostro paese, una delle professioni a cui si guarda con maggiore interesse.

In ogni caso, per diventare un pilota professionista è necessario seguire uno specifico percorso di formazione. La professione del pilota rientra tra quelle con più elevata responsabilità ed è fondamentale, dunque, che solo persone adeguatamente preparate ricoprano questa posizione.

Per questa ragione, risulta fondamentale affidarsi a una scuola di volo di comprovata esperienza e professionalità, che metta a disposizione personale ampiamente preparato con cui preparare al meglio gli allievi sia dal punto di vista della teoria che della pratica.

Come scegliere la scuola di volo?

Coloro che sono interessati a diventare dei piloti possono scegliere tra due differenti percorsi, puntando ad ottenere la licenza di pilota di linea o la licenza per i voli privati.

In entrambi i casi, è opportuno affidarsi a realtà di riferimento del settore come, ad esempio, la scuola di volo Urbe Aero, una delle migliori in Italia per l’ampia offerta garantita agli aspiranti piloti, che negli anni si è contraddistinta anche per la formazione dei professionisti di Alitalia.

Nel dettaglio, Urbe Aero mette a disposizione un team di professori e di piloti dalla grande esperienza, in grado di garantire delle ottime lezioni teoriche e pratiche, assicurando lo svolgimento dei corsi anche durante questo delicato periodo di emergenza sanitaria, assicurando il pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie necessarie a evitare il contagio da Coronavirus.

Licenza di pilota di linea

Chi ha l’ambizione di essere assunto come pilota da una compagnia aerea di linea deve innanzitutto impegnarsi per ottenere la licenza di pilota di linea, definita in gergo tecnico ATPL, ovvero Airline Transport Pilot Licence.

Per ottenere questa licenza è necessario seguire un complesso ed impegnativo percorso di formazione, che prevede lezioni teoriche per un totale di 750 ore e lezioni pratiche per un totale di 195 ore.

Al termine del percorso gli aspiranti piloti dovranno sostenere un esame finale presso l’Ente nazionale per l’aviazione civile (ENAC) superato il quale otterranno la licenza e potranno proporsi come piloti di linea per le compagnie aeree.

Licenza di pilota privato e commerciale

Naturalmente, per pilotare degli aerei e seguire la propria passione non bisogna per forza farsi assumere dalle compagnie di linea, si può anche decidere di ottenere la licenza di pilota privato, la figura autorizzata a trasportare passeggeri senza un corrispettivo economico.

In questo caso il percorso di formazione che porta all’ottenimento della licenza si riduce notevolmente, sono sufficienti infatti 100 ore di lezioni teoriche e 45 ore di lezioni pratiche. Al termine delle lezioni teoriche e pratiche ci sarà un esame da sostenere, dopo il quale si otterrà la licenza e ci si potrà mettere alla guida di un velivolo privato.

Il conseguimento della licenza, è bene ricordarlo, permette anche di proseguire nella formazione e optare per un corso che porti a diventare pilota commerciale, figura per cui è prevista anche una retribuzione.

In questo caso, sono previste 200 ore di teoria, in cui verranno approfondite ulteriormente tematiche legate alla meteorologia e alla navigazione e saranno in più previste specifiche esercitazioni. A ciò si aggiunge una pratica della durata complessiva di 35 ore, suddivise rispettivamente tra 25 ore di volo e 10 ore di volo strumentale.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.