L’azienda speciale Medio Olona a disposizione di aziende e lavoratori per conciliare vita e lavoro

Finanziato un progetto che comprende un'area di 340 mila abitanti: l'obiettivo è aiutare aziende e lavoratori a creare piani di conciliazione dei tempi partendo dall'implementazione dello smart working

computer portatile smart working

L’azienda speciale del Medio Olona, che si occupa dei servizi alla persona nel distretto di Castellanza, si adegua ai tempi e ai grandi cambiamenti che i cittadini e le aziende del territorio stanno subendo a causa della pandemia e propone una nuova politica di conciliazione dei tempi lavoro-famiglia per lavoratori e aziende.

L’iniziativa promossa dall’ambito sociale di Castellanza si propone di supportare i cittadini ma anche le aziende e le pubbliche Amministrazioni nell’affrontare al meglio la quotidiana sfida di conciliare vita e lavoro. Si tratta del consolidamento di un percorso di costruzione di politiche di conciliazione “su misura” calibrate sulle singole realtà locali già iniziato nel 2014 e che ha coinvolto diversi attori nonché prodotto importanti risultati ed un considerevole bagaglio di esperienze sul tema.

Il valore complessivo del progetto, pari a 97.500 euro, si avvale di un finanziamento di Regione Lombardia (pari a € 61.400) volto a supportare interventi di conciliazione vita-lavoro, e prevede una partnership tra Azienda Speciale Consortile Medio Olona Servizi Alla Persona (Ente Capofila del progetto), il Comune di Busto Arsizio, gli ambiti territoriali di Gallarate e Somma Lombardo e la Cooperativa Totem (per un cofinanziamento totale pari a € 36.100 ).

L’area territoriale coinvolta si estende su 26 comuni per una popolazione complessiva di oltre 343 mila abitanti.
Le 3 macro-aree di intervento, con i relativi obiettivi sono: il supporto alle famiglie, con l‘obiettivo di fornire servizi di supporto ai carichi di cura; la formazione e consulenza alla Pubblica Amministrazione, con l’obiettivo di favorire la trasformazione culturale e l’ampliamento del ricorso allo smart working; la consulenza alle imprese del territorio, con l’obiettivo di favorire l’adozione di misure flessibili di lavoro (che però non si limitino alla regolamentazione dello smart working ma comprendano misure più estese e “piani di conciliazione” strutturati).

Inoltre l’attività di consulenza e di affiancamento ai manager pubblici e privati potrà essere volta a favorire l’identificazione di indicatori di risultato e la valutazione del personale per obiettivi.

Contatti:

Sito Aziendale di Azienda Speciale Consortile Medio Olona Servizi alla Persona:
http://www.aziendaspecialemedioolona.it/
E-mail: areasociale@aziendaspecialemediolona.it (D.ssa Ilaria Comerio)
Pagina Facebook del progetto:
https://www.facebook.com/La-conciliazione-2020-il-lavoro-che-cambia-100913665370190

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.