Assolto Walter De Benedetto: anche a Varese un presidio in suo sostegno

Il 49enne affetto da Sla era a processo ad Arezzo per una pianta di marijuana usata a scopo terapeutico. A Varese il presidio davanti al tribunale organizzato da "+ Europa" e "Radicali Italiani"

+Europa e radicali in sostegno a Walter

Ha portato fortuna la mobilitazione di +Europa e dei Radicali Italiani a favore di Walter De Benedetto, 49 anni affetto da Sla, finito a processo perché trovato in possesso di una piantina di marijuana, che l’uomo coltivava per uso terapeutico.

Il tribunale di Arezzo lo ha infatti assolto con formula piena:”il fatto non sussiste”. La decisione è stata presa dal Gip Fabio Lombardo dopo una breve camera di consiglio, aperta dalla stessa rappresentante dell’accusa, il Pm Laura Taddei, che ne aveva chiesto a sua volta l’assoluzione.

Anche Varese è stata una delle 18 città in tutta Italia dove si sono svolte manifestazioni in suo sostegno: una rappresentanza dei due partiti si è presentata davanti al foro di Varese con bandiere e cartelli, ma anche con un innaffiatoio e una piantina – anche se non di quelle incriminate – a sostegno della sua causa.

+Europa e radicali in sostegno a Walter

Tra loro anche Alessandro Ceccoli e Roberto Gervasini, rappresentanti cittadini delle formazioni politiche, insieme a Gisella Incerti e Elvira Nidoli. «Siamo venuti a manifestare per lui ma anche per la causa in generale – hanno dichiarato i rappresentanti davanti al tribunale – Le norme contro la marijuana sono eccessive e fuori dalla storia»

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.