Presto a Luino i lavori di Alfa srl per evitare gli scarichi dei liquami nel lago

Annunciati dei prossimi mesi cospicui interventi sulla rete fognaria. In piazza Libertà una vasca di “prima pioggia“ di mille metri cubi

La nuova piazza imbarcadero a Luino

Il centro di Luino si prepara ad accogliere importanti lavori di legati a interventi a lago sulla rete fognaria con un obiettivo: evitare l’arrivo di liquami nel Verbano.

Si tratta di una problematica seria che si è riproposta anche attorno a Pasqua, quando diversi residenti hanno lamentato la presenza di fogna nel tratto fra Palazzo Verbania e l’imbarcadero.

L’intervento principale per fare fronte a questa problematica è previsto proprio in Piazza Libertà, la centralissima piazza che racchiude alcuni simboli della città, come il caffè Clerici, il porto vecchio e l’imbarcadero.

Alfa s.r.l, infatti che ha preso in gestione il ciclo idrico cittadino (mentre la manutenzione dell’acquedotto pubblico è in capo ad Acs-Agam fino al 2028) ha presentato di recente un progetto per intervenire sulla rete fognaria, anche alla luce delle possibili infrazioni a livello europeo che potrebbero abbattersi sul comune rivierasco.

Già la precedente amministrazione aveva affrontato il tema e sollecitato soluzioni culminate poi con la presa in carico proprio di Alfa che a Luino farà investimenti per oltre 10 milioni di euro. Sotto piazza Libertà – come ha confermato l’Ingegner Dario Sechi della società – sarà installata una vasca di prima pioggia di mille metri cubi, ai sensi del regolamento regionale 6/2019.

«Quando non vi sono piogge abbondanti – spiega Sechi – il refluo va al depuratore in maniera normale, mentre quando le piogge sono abbondanti (con reti non separate come in alcuni punti di Luino) l’acqua meteorica si mischia a quella fognaria, aumenta la portata dentro i tubi e per effetto del “troppo pieno” si verificano sversamenti che vanno a lago». Questa grande vasca sotterranea dove sono convogliate acque mischiate – ribadisce l’ingegnere – «permetterà alle pompe di scaricare in un tempo successivo il materiale diluito nell’impianto fognario e quindi alla depurazione, evitando il sovraccarico e quindi l’espulsione di materiale anche nel lago Maggiore.

Paolo Mazzuchelli, presidente di Alfa s.r.l, ha ribadito ieri la necessità di questo intervento ricordando pure la serie di incontri effettuati in maniera partecipativa con gli amministratori comunali, finanche con alcuni soggetti portatori di interesse nella piazza, per minimizzare i disagi di un cantiere importante per evitare il rischio di infrazioni. Non si tratta di un intervento calato dall’alto, ma concertato.

Il cantiere dovrebbe partire con l’autunno ed Enrico Bianchi, nonostante la zona delicata per il traffico cittadino, già alla prova dell’ammodernamento di ampi tratti della statale in via di esecuzione da parte di Anas, ritiene comunque fondamentale operare sulla rete fognaria. Bianchi fa sapere che oltre ai lavori di sistemazione a lago, sono attesi in città pure interventi sul depuratore di Voldomino.

Franco Vitella, presidente di Ascom Luino, che non nasconde la preoccupazione per i lavori, ha chiesto il coinvolgimento nelle decisioni che verranno prese su questa partita.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.