Sessanta nuovi volontari alla Croce Rossa di Luino

Ora i nuovi volontari dovranno fare un periodo di tirocinio sul campo per acquisire a tutti gli effetti la qualifica di Volontario di Croce Rossa

Generica 2020

Sono 60 i nuovi volontari che hanno superato gli esami del corso di accesso in Croce Rossa Luino e Valli, dopo un esame pratico in presenza ed uno teorico on line.
Il corso è durato un mese e mezzo, in modalità on line tranne le esercitazioni pratiche sempre rispettose delle normative anti Covid.

Grande impegno dei formatori e degli organizzatori del corso, che hanno coinvolto i discenti in più argomenti: dal primo soccorso alle manovre salvavita, dal diritto internazionale umanitario alla storia della CRI, dalla strategia dell’associazione al team building, dalle attività sul territorio all’etica del volontario.

Le volontarie Manola Scodeggio e Karin Berzi hanno ricoperto il ruolo di Direttori di corso, coinvolgendo vari Istruttori, anche provenienti da altre realtà CRI, mettendo a disposizione tempo ed esperienze per formare al meglio i partecipanti al corso.
Il Consigliere Luca Gentilini, su delega del Presidente, ha fatto da trait union nell’organizzazione generale.
Ora i nuovi volontari dovranno fare un periodo di tirocinio sul campo per acquisire a tutti gli effetti la qualifica di Volontario di Croce Rossa.
Alcuni di loro andranno avanti con la formazione dedicata ai servizi in ambulanza, altri si fermeranno al livello base potendo accedere a tutti i servizi a carattere sociale ed organizzativo.

«Siamo molto soddisfatti di questo risultato. Luca, Manola e Karin, assieme agli altri Istruttori ed in particolare a Sorella Catia Andreoli, storica crocerossina da sempre in prima linea nella formazione, hanno fatto un grande lavoro, oltre a permettere alla Croce Rossa di avere, con l’ingresso di questi nuovi volontari, una visione prospettica a lungo raggio, favorendo un ricambio generazionale ed un apporto di nuova linfa che può solo far bene alla nostra Associazione. A questi volenterosi cittadini, ora nostri nuovi compagni di viaggio, chiediamo di prendere consapevolezza di questa grande responsabilità: rappresenteranno il nostro Emblema, non solo quando indosseranno l’uniforme CRI, ma tutti i giorni. Questo deve trovare ispirazione nell’esempio di Henry Dunant e su tutto ciò che poi ne è conseguito», commenta il Presidente CRI, Pierfrancesco Buchi.

«È stato un corso entusiasmante, in una modalità per noi tutta nuova, quella telematica! Google Meet e Classroom ci hanno permesso di condividere slide e dispense e arrivare, con la nostra testimonianza di volontariato, direttamente nelle case di ogni corsista! Questo corso poi vale doppio, infatti in un colpo solo siamo riusciti a formare addirittura quasi 60 nuovi volontari (di solito per i corsi in presenza arrivavamo a 30), peraltro con ottimi risultati. Sono rimasto piacevolmente colpito dall’entusiasmo e dalla preparazione dei nuovi volontari ! Complimenti a tutti, buon volontariato», commenta il Consigliere, Luca Gentilini.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.