Approvata la nuova “Dote scuola”: ecco i sostegni alle famiglie lombarde per il diritto allo studio

Le 4 misure si susseguiranno nel corso dell'anno con tempi diversificati. Il primo in calendario è quello relativo alla componente 'Materiale didattico', che aprirà nel corso del mese di maggio

scuola

La Giunta di Regione Lombardia ha approvato la Dote Scuola 2021/2022, il complesso di interventi a sostegno del diritto allo studio che avrà un valore complessivo di 48,4 milioni di euro per circa 230.000 beneficiari diretti e indiretti.

Il provvedimento riunisce 4 misure specifiche con l’obiettivo complessivo di aiutare la scelta dei percorsi educativi, ma anche di contrastare il fenomeno dell’abbandono scolastico, assicurando l’accesso a tutti i gradi dell’istruzione e della formazione e alle pari opportunità formative. I beneficiari sono sia studenti, sia scuole pubbliche e paritarie.

Nello specifico i quattro provvedimenti sono:

BUONO SCUOLA

(stanziati 24 milioni) – Il ‘buono scuola’ è il voucher che viene erogato alla famiglia come contributo per il pagamento della retta di una scuola paritaria o pubblica. È parametrato alla fascia Isee e all’ordine e grado di scuola. Va da un minimo di 300 fino a un massimo di 2.000 euro.

SOSTEGNO DISABILI

(stanziati 7 milioni) – Il ‘sostegno ai disabili’ è il contributo a parziale copertura del costo del personale insegnante, impegnato in attività didattica di sostegno a favore di studenti disabili che frequentano le scuole paritarie. Il contributo per alunno varia dai 900 ai 3.000 euro.

MATERIALE DIDATTICO

(stanziati 15,4 milioni) – Il contributo regionale include le risorse statali del Fondo unico per il welfare dello studente e per il diritto allo studio. Questa componente della ‘Dote’ può essere utilizzata per l’acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica. E’ riservata a studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi in scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, o istituzioni formative accreditate con sede in Lombardia o nelle Regioni confinanti (purché lo studente rientri ogni giorno alla propria residenza). Il contributo varia da 200 a 500 euro.

DOTE MERITO

(stanziati 2 milioni) – La ‘Dote merito’ è un contributo in buoni acquisto o a copertura dei costi di iscrizione e frequenza di Istituti di Formazione Tecnica Superiore (Ifts), Istituti Tecnici Superiori (Its), Università e altre istituzioni di formazione accademica per premiare gli studenti meritevoli residenti in Lombardia. Il contributo varia da 500 a 1.500 euro.

MODALITA’ E TEMPI

Le 4 misure si susseguiranno nel corso dell’anno con tempi diversificati. Per ciascuna di esse Regione Lombardia emetterà un Avviso specifico. Il primo in calendario è quello relativo alla componente ‘Materiale didattico‘, che aprirà nel corso del mese di maggio.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.