Croce Rossa Italiana, l’inarrestabile forza del volontariato. I Comitati della provincia di Varese si raccontano

Nei giorni in cui si celebra la Giornata mondiale della Croce Rossa, Varesenews rende omaggio a questa preziosa associazione e ai suoi volontari con un viaggio negli 8 comitati locali della provincia

Giornata mondiale Croce Rossa 2021

Sabato 8 maggio si celebra in tutto il mondo la Giornata della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. Una data non casuale: si tratta infatti del giorno in cui nacque Jean Henry Dunant, l’uomo a cui si deve la nascita della più estesa ed importante organizzazione umanitaria nel mondo a cui aderiscono quasi 14 milioni di volontari di ben 192 paesi.

Volontari, gli #Inarrestabili

In Italia i volontari della Croce Rossa sono circa 150mila, più 30mila appartenenti alle componenti ausiliarie delle Forze armate, un pacifico esercito di uomini e donne capaci di mettere in campo in un solo anno oltre un milione e mezzo di giorni di volontariato.

«Quest’anno la nostra Giornata mondiale non potrà essere una festa – dice Francesco Rocca, presidente nazionale della Croce Rossa Italiana e della Federazione internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa – Sarà la celebrazione dell’enorme sforzo dei volontari della Croce Rossa Italiana, tanto in prima linea nella lotta alla pandemia quanto in tutte le altre attività che hanno continuato a portare avanti, senza sosta.

La parola d’ordine di quest’anno è #Inarrestabili, perché inarrestabile è stato dall’inizio della pandemia l’operato della Croce Rossa su tutti i fronti, riuscendo ad essere come sempre “ovunque per chiunque“.

Generica 2020

In provincia di Varese la Croce Rossa è una realtà solidissima, forte di migliaia di volontari che ogni giorno si spendono nelle tante indispensabili attività che vanno oltre il servizio di emergenza con le ambulanze.

Nella settimana in cui si celebra questa preziosa associazione, Varesenews rende omaggio alla Croce Rossa e ai suoi volontari con un viaggio negli 8 comitati locali della provincia (e una puntata anche a Legnano, realtà tra le più attive dell’Alto Milanese).

 


Comitato di Varese, Gazzada e Tradate: la Croce Rossa nell’emergenza è cresciuta

Proprio dalla via intitolata a JH Dunant, dove ha sede il Comitato di Varese, Gazzada e Tradate inizia il nostro viaggio. La Croce Rossa è presente a Varese da oltre 150 anni, ed è parte integrante del tessuto sociale della città e del suo territorio.

VAI AL SITO

Sfida al Covid e all’emergenza sociale, la Croce Rossa di Varese sempre “in prima linea”

Per il presidente Angelo Michele Bianchi, quello appena trascorso è stato un anno difficile, che pure ha visto crescere il numero di volontari: «Durante lo sfibrante anno appena trascorso, la moltitudine di volontari che a Varese, Gazzada e Tradate – e più in generale su tutto il nostro territorio – hanno l’onore di vestire l’emblema della Croce Rossa, sono diventati sempre di più e sempre di più hanno saputo calarsi nella vita quotidiana delle persone. Un anno fa, in poche settimane dall’esordio dello stato di emergenza, abbiamo moltiplicato le attività giornaliere del nostro Comitato per rispondere tempestivamente alle numerose e urgenti necessità primarie generate dalla pandemia, oltre che proseguire coraggiosamente i servizi sanitari di emergenza e primo soccorso».

In occasione della commemorazione di sabato 8 maggio, il Comitato della Croce Rossa di Varese, Gazzada e Tradate, ha organizzato diverse iniziative:

A Varese si celebra la Giornata mondiale della Croce Rossa

Nuovi progetti

A breve i Giovani della Croce Rossa di Varese lanceranno, grazie alla collaborazione del Comune di Varese, un nuovo progetto. Nelle prossime settimane, i giovanissimi volontari diventeranno pittori per un giorno, ristrutturando sette panchine in un parco del centro storico della città. Ciascuna panchina riporterà uno dei Sette Principi Fondamentali del Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.

E inoltre imminente l’apertura del Centro clinico per la cura e la ricerca psicologica a Varese.
Il Centro sarà aperto a tutti i cittadini di qualsiasi fascia di età e di entrambi i sessi richiedenti un supporto psicologico e in particolar modo alle famiglie con minori che presentano situazioni di forte ritiro sociale.

 


Comitato della Valceresio, la forza dei giovani

Undici comuni, un territorio in parte montano, zona di frontiera. Il Comitato Croce Rossa della Valceresio è una realtà indispensabile in una zona dalle molte sfaccettature, territoriali ma anche sociali. Oltre ai servizi di emergenza, dal 1979 garantisce a un bacino d’utenza che oggi conta circa 50mila abitanti una forte presenza in campo sociale, educativo e di promozione della salute.

VAI AL SITO

Tra i segreti dell’energia profusa sul territorio da questo Comitato ci sono sicuramente i giovani, che numerosi hanno aderito nel tempo alle iniziative per coinvolgerli attivamente nel volontariato

I giovani di Croce Rossa Valceresio portavoce di un’intera generazione

Dal marzo 2020 a guidare il Comitato della Valceresio c’è Aldo Trentini, che appena insediato ha dovuto fare i conti con l’emergenza Covid, nei giorni più drammatici della pandemia. Un’emergenza a cui si è fatto fronte moltiplicando le forze e gli sforzi, ma anche facendo ricorso alla creatività e alla tecnologia per non perdere il contatto con il territorio, come si è visto in occasione dell’open day 2020, realizzato completamente online:

Cliccando QUI si può visitare la sede del Comitato Cri Valceresio, per un tour virtuale molto interessante

Generica 2020

 


Comitato dell’Insubria, la storia di Sylla Sekou

A Tradate il Comitato dell’Insubria della Croce Rossa ci regala una bella storia, quella di Sylla Sekou Abdulkader.

VAI AL SITO

Arrivato come migrante nel 2015, Sylla è stato ospite del Centro di accoglienza di Venegono Inferiore e poi a Tradate, all’Istituto Barbara Melzi, gestito dalla Croce Rossa e dalle suore Canossiane. Qui non solo si è integrato molto bene con la comunità e con i volontari della Croce Rossa che collaboravano alla gestione del centro di accoglienza, ma ha trovato anche gli stimoli per costruirsi un futuro, frequentando la scuola e poi il corso per diventare a sua volta volontario della Croce rossa.

Quando è iniziata l’emergenza Covid si è messo a disposizione delle suore di Tradate durante la loro quarantena, diventato punto di riferimento per il Convento.

Nel dicembre del 2020 per il suo impegno è stato insignito del Sole d’Oro, la benemerenza che il Csv Insubria consegna ogni anno ai volontari che si sono maggiormente distinti per la promozione del dono e della solidarietà.

Nella Giornata Mondiale del Volontariato la cerimonia del Sole d’Oro

«Mi hanno aiutato, mi hanno dato un tetto. Adesso tocca a me aiutare loro – dice Sylla – Non ho niente da dare se non il mio tempo da dedicare loro per aiutarle a stare bene. Mi chiamano, a volte vado a prendere l’ossigeno, a fare la spesa, in farmacia». Un grande senso di riconoscenza verso chi si è preso di cura di lui quando arrivò nel nostro Paese. Ora i ruoli si sono invertiti e dona il suo tempo a quelle persone che donarono aiuto a lui qualche anno fa.

Generica 2020

 


Gli anticorpi della solidarietà

I volontari della Croce Rossa sono stati tra i protagonisti della settima puntata di “Kronos e Kairòs”, la serie di podcast con cui Varesenews ha voluto fissare voci, storie e ricordi di un anno di pandemia. Qui sotto potete riascoltare la puntata in cui abbiamo raccontato la straordinaria ondata di solidarietà che ha attraversato tutta la provincia di Varese dal primo giorno dell’emergenza Covid:

 

 


Comitato del Medio Verbano: nuovi servizi, per essere sempre più presenti

Croce Rossa Medio Verbano - Gavirate

Il Comitato del Medio Verbano, che ha sede a Gavirate, opera sul territorio dal 1983. Nato come Delegazione del Comitato locale di Varese, ha raggiunto la sua piena autonomia ed indipendenza nel 2005.

VAI AL SITO

Oggi il Comitato conta 230 soci volontari attivi, di cui 77 giovani, e 56 soci sostenitori. Notevole il parco mezzi del Comitato: «Abbiamo 15 automezzi di cui 6 ambulanze, un furgone, due vetture adibite a trasporti disabili e altre 4 auto, un pulmino a 9 posti anche per il trasporto disabili e un’ambulanza storica non operativa. Per le convenzioni stipulate con Areu 118 Lombardia (H24) sono state messe a disposizione due ambulanze».

In questo articolo il presidente del Comitato Giampaolo Porretti racconta il nuovo servizio di emergenza urgenza attivato lo scorso 15 aprile

Cri Medio Verbano, la nuova postazione “H12“ a Gavirate

Croce Rossa Medio Verbano - Gavirate

(Nella foto: una parte del parco mezzi del Comitato del Medio Verbano a Gavirate)

 


Comitato di Saronno: la storia di Gabriele, volontario da una vita

Generica 2020

Il Comitato di Saronno di Croce Rossa Italiana, di cui fa parte la sede distaccata di Cislago è formato da circa 300 volontari ed è una delle realtà associative più importanti a livello provinciale.

VAI AL SITO

Durante quest’anno di emergenza sanitaria nazionale i volontari hanno lavorato senza sosta per aiutare e assistere la popolazione: dalla consegna a domicilio di spesa e farmaci in collaborazione con diversi Comuni della zona, al confezionamento e alla distribuzione dei pacchi alimentari per conto del Comune di Saronno la scorsa primavera (lo abbiamo raccontato qui), al supporto psicologico fornito attraverso il servizio “Telefono gentile”, al supporto che l’associazione sta fornendo all’interno del centro vaccinale di Saronno allestito all’ex scuola Pizzigoni (qui l’articolo).

Dalla redazione della nostra testata SaronnoNews una storia che racconta cosa vuol dire la passione per il volontariato in Croce Rossa:

A Saronno Gabriele festeggerà 30 anni da volontario di Croce Rossa Italiana


Comitato Luino e valli: una certezza per il territorio

Generica 2020

Il Comitato Croce Rossa di Luino e Valli rappresenta un punto di riferimento per la comunità del lago e delle aree montane: sempre presente, garantisce ai cittadini non solo sicurezza, supporto e sostegno, ma da anni svolge anche un’attività straordinaria dal punto di vista educativo, con continue proposte di corsi e incontri di educazione sanitaria.

VAI AL SITO

Un ruolo molto importante è affidato ai giovani, che rappresentano le nuove leve dell’associazione:

Le nuove leve della Croce Rossa di Luino: sempre al fianco di chi ha bisogno

Accanto al servizio sanitario la Croce Rossa di Luino ha attivato  un servizio di supporto alle fragilità.

Con grande coraggio e determinazione è stata organizzata un’attività per l’ampliamento dell’offerta di assistenza sul piano sociale: i pacchi conforto e i pacchi gentilezza. Un servizio che vede un’importante presenza di volontarie:

Barbara, Lorena e Mary: la Croce Rossa è donna

 


Comitato di Busto Arsizio, dal 1905 sempre presenti

Dai senza tetto alle famiglie bisognose, dalle ambulanze sempre in movimento per il covid fino alla nuova sede. Volontari e dipendenti del Comitato di Busto Arsizio si raccontano in occasione della Giornata mondiale della Croce Rossa.

VAI AL SITO

Dalla pandemia alla nuova sede, la Croce Rossa di Busto Arsizio si racconta

La Croce Rossa di Busto Arsizio

 


Comitato di Gallarate: non solo soccorso ed emergenze

Croce Rossa Comitato Gallarate

Il Comitato gallaratese è il riferimento per una dozzina di comuni e ha circa 500 volontari attivi in tutte le principali aree operative della Cri.

VAI AL SITO

Dopo l’emergenza di inverno-primavera 2020 in cui le ambulanze erano onnipresenti, verrebbe da pensare soprattutto al lavoro sul versante del soccorso, invece lo spaccato di attività è molto più ampio e tantissime sono le ore di volontariato impiegato nei tanti ambiti del sociale, come raccontano in questo articolo la presidente Monica Trotta e la consigliera Patrizia Didò:

Al fianco di tutti: la Croce Rossa di Gallarate nell’anno della pandemia


Comitato di Legnano: la forza del dono

In occasione della Giornata Mondiale della Croce Rossa la redazione della nostra testata LegnanoNews ha raccolto le storie di tre volontari che nell’anno della pandemia hanno operato sul territorio affrontando solitudine, dolore e povertà

VAI AL SITO

Tra i volontari di Croce Rossa a Legnano: “Con il Covid tutti abbiamo voluto dare qualcosa in più”


Curiosità: perché la Mezzaluna Rossa?

Gli emblemi della croce rossa e della mezzaluna rossa sono dei simboli di protezione riconosciuti a livello internazionale nei conflitti armati. Servono a segnalare le persone, le installazioni e i beni coinvolti nell’assistenza medica o nell’aiuto umanitario. Il significato in tutte le lingue è: «Non attaccare!».

La Mezzaluna Rossa è il nome e simbolo delle società nazionali degli Stati musulmani aderenti alla Croce Rossa Internazionale. Nel 1876 la Turchia dichiarò al governo svizzero, depositario della convenzione di Ginevra, l’intenzione da parte della propria organizzazione umanitaria di non servirsi del simbolo della croce, che sarebbe stato sostituito da una mezzaluna, sempre di colore rosso in campo bianco.

Il Comitato Internazionale prese atto della decisione ottomana e riconobbe giuridicamente nel 1929 l’esistenza del nuovo simbolo, adottato dalla maggior parte dei paesi dell’Islam.

Generica 2020

(Foto di w:User:Julius.kusuma – Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=405585)

 

Mariangela Gerletti
mariangela.gerletti@varesenews.it

Giorno dopo giorno con VareseNews ho il privilegio di raccontare insieme ai miei colleghi un territorio che offre bellezza, ingegno e umanità. Insieme a te lo faremo sempre meglio.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Maggio 2021

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.