Varese News

Daniele Zanzi al premio Salvatore Furia: “sono qui per onorare una persona leale e di parola”

La prima volta di Daniele Zanzi da ex vicesindaco è alla deposizione della pianta per il vincitore del premio Furia 2020. Il suo discorso è da agronomo e da estimatore, ma non lesina frecciatine su ciò che è successo

Deposizione dell'albero al premio Salvatore Furia 2020

La prima volta di Daniele Zanzi da ex vicesindaco, dopo il licenziamento dalla Giunta, è alla deposizione della pianta per il vincitore del premio Furia 2020.

La cerimonia, ormai una piccola tradizione dei giardini Estensi, lo vede da sempre protagonista: anche perchè, come ha ricordato, tutte le piante rare dedicate ad ognuno dei vincitori del premio dall’anno della sua rinascita, come da Zanzi fortemente voluto, sono scelte (“E pagate”) da lui.

Il suo discorso, che presenta la pianta dedicata a Franco Arminio, che verrà poi premiato in salone Estense questa sera in un incontro che verrà trasmesso anche sul canale Youtube del Comune di Varese,  è da agronomo e da estimatore di Salvatore Furia, ma tra le righe non lesina frecciatine – senza citare mai il presente – su ciò che è successo nel Governo della città nelle ultime ore.

Ecco le sue parole:

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Maggio 2021
Leggi i commenti

Video

Daniele Zanzi al premio Salvatore Furia: “sono qui per onorare una persona leale e di parola” 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovy Milano

    L’ex vice sindaco Zanzi deve essere proprio in una fase di ridotta lucidità: si autoincensa in un delirio autoreferenziale(pianta scelta e offerta da me…è giusto rendere merito a chi le offre),sbaglia, come uno studente ripetente, l’accentazione su bocciòlo “sdrucciola “piuttosto che, come dovrebbe essere, “piana” ,atteggiandosi con una postura da galateo degli orrori (mani in tasca), il tutto in un incedere tra il sarcastico ed risentito dovuto alle recentissime vicende che l’hanno coinvolto .Forse è giusto che si riposi in vista delle prossime elezioni…

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.