La riccia Mikasa ce l’ha fatta: investita a Legnano ha dato alla luce quattro riccetti

L'associazione di promozione sociale Casaringhio racconta la disavventura a lieto fine di una femmina di riccio salvata dai volontari, che questa mattina è diventata mamma

Riccia Mikasa

Una bella storia arriva da Busto Arsizio.

Sulla sua pagina Facebook l’associazione di volontariato Casaringhio racconta il lieto fine della disavvetura di Mikasa, una femmina di riccio travolta da diverse auto a Legnano la sera dell’8 aprile scorso e raccolta da una ragazza.

«Non eravamo sicuri che si salvasse – spiegano i volontari di Casaringhio – Era piena di danni, ferite, traumi. Ma invece aveva una forza dentro che non riuscivamo a spiegarci. E oggi abbiamo capito il motivo. Mikasa in un mese ha fatto passi da gigante seguendo le terapie e cure idonee si è ripresa senza nessun danno permanente. Era seguita costantemente, monitorata su ogni aspetto. Ho fatto in modo che non perdesse l’occhietto e quindi rimanere disabile. Ammetto che è stato un miracolo».

Questa mattina  Milena, la signora che l’ha presa quella sera, ha trovato una bella sorpresa, quattro piccoli riccetti: «Mikasa ha lottato per i suoi piccoli. Queste sono le storie che mi piace raccontare. Grazie a Milena e alle sue figlie e anche a Casaringhio che non si volta mai indietro».

Casaringhio è un’associazione di promozione sociale, che si propone come scopo principale, quello di supportare persone ed animali che dovessero trovarsi in difficoltà.

Nata inizialmente con lo scopo di soccorrere animali feriti o abbandonati, opera sul territorio dell’Alto Milanese dal 2020.

Sulla pagina Facebook notizie e attività di Casaringhio.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.