“Quelle scritte fasciste e razziste a Bobbiate non devono rimanere: chi mi aiuta a rimuoverle?”

L’appello è di Donata Scacciotti Manciani, residente nella castellanza varesina e donna attiva nel sociale da sempre

Scritte fasciste e razziste a Bobbiate

«Quelle scritte fasciste e razziste a Bobbiate non devono rimanere, piuttosto le tolgo io: ci ho anche già provato»

L’appello è di Donata Scacciotti Manciani, residente nella castellanza varesina e donna attiva nel sociale da sempre: fa parte di nAzione Umana, delle donne in nero, di Anpi, persino del coro Rebelde che ha un repertorio concentrato sui canti della resistenza.

Scritte fasciste e razziste a Bobbiate

«Li vedo sempre, sul muro dell’oratorio, vicino a casa mia e trovo che sia intollerabile che possano rimanere alla vista dei bambini per così tanto tempo. Ho segnalato questa cosa a tutti, dai rappresentanti politici a quelli ecclesiastici – spiega – Ma sono ancora lì: nel frattempo i bambini di Bobbiate hanno fatto pure la prima comunione, con davanti quelle scritte orribili».

Scritte fasciste e razziste a Bobbiate

Donata ha pure provato a “eliminarle da sola”, dipingendoci sopra: ma non aveva abbastanza spray per oscurarle, e ha per il momento desistito. «A questo punto mi appello a qualcuno perchè ci si organizzi e lo si possa fare. Parole d’odio così gravi non possono rimanere sui muri di Bobbiate ancora a lungo».

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ciapelsot

    Chi mi aiuta a cancellare tutte le “falci e martello”, con il contorno di frasi odiose, che sono disseminate in Varese ?

    1. Scritto da lenny54

      Puo’ sempre fare con senso civico e con nome e cognome una richiesta tramite VN come ha fatto la signora. Inutile fare il rugascenari adesso…

      1. Scritto da ciapelsot

        Toh, ho trovato un volontario !
        Se le va bene, ci incontriamo sabato mattina alle 12 in P.zza Beccaria a Varese vicino al fioraio (ex edicola), mi riconoscerà facilmente perchè porterò una felpa bianca con zip recante la scritta “WIDS” sul petto. Faremo il punto della situazione (magari davanti a un caffè in piazza, perchè al banco non si può), valutandone l’operatività con una proposta da farsi all’Amministrazione Comunale, perchè tale deve essere in quanto vanno “trattati” luoghi pubblici, e così mi spiegherà anche il “rugascenari” che mi ha affibiato. Fare nomi e cognomi è pubblicità gratuita e in talune circostanze da mitomani, personalmente preferisco altro. L’aspetto!

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.