Sostegno a lavoro e famiglie, la manovra di bilancio a Gallarate

All’indomani dell’accordo politico ritrovato in vista delle elezioni, i referenti politici del centrodestra hanno presentato la manovra “Adesso”, con le misure di bilancio 2021

Centrodestra Cassani Gallarate

Detassazione, aiuti diretti a famiglie e imprese, misure specifiche su sport e scuola: sono i capitoli della manovra 2021 a Gallarate, secondo anno di pandemia.

«Come maggioranza abbiamo deciso di velocizzare il più possibile questa nuova manovra» dice il sindaco Andrea Cassani, che ha presentato la manovra in municipio, affiancato dai rappresentanti dei partiti di centrodestra. Una scelta per rimarcare l’accordo raggiunto in settimana, non senza qualche scossone, per la conferma dei sindaci uscenti come candidati unitari a Busto e Gallarate (e con Roberto Maroni come sfidante a Varese).

Lunedì sera la maggioranza si era ritrovata per fissare i paletti e gli equilibri, tra sostegno alle imprese, alle famiglie e alle imprese. «Una manovra ponderata con interventi mirati» sintetizza Giuseppe De Bernardi Martignoni, di Fratelli d’Italia, affiancato anche da Cosimo Ceraldi (Forza Italia), Stefano Deligios (Lega) e Donato Lozito (presidente del consiglio, ma anche rappresentante dell’area centrista). «Se il primo anno c’era una emergenza senza precedenti e abbiamo sostenuto principalmente le fasce più deboli e le attività economiche, oggi abbiamo una manovra ancora superiore. Il cittadino gallaratese normale ci chiedeva un sostegno».

Manovra 2021 a Gallarate, aiuti e detassazione

E dunque vediamo i singoli capitoli.
Viene incrementata di 400mila euro la dotazione del Fondo affitti, alimentato da contributi statali.
Il fondo Negoziamo – per il commercio – viene aumentato di 45mila euro in più, «derivanti dalla fidejussione del Summer Festival». A questo si aggiungono altri 45mila euro sempre per il commercio.
Vengono stanziati 15 mila euro «a sostegno per associazioni che, a differenza di quelle che hanno sede in edifici comunali, hanno magari dovuto pagare l’affitto lo stesso lo scorso anno».

Altro capitolo è quello della detassazione, che inciderà complessivamente su 620-650mila euro di minori entrate per il Comune.
È prevista una riduzione «fino a 30% della Tari per le utenze domestiche», quota di scontistica che viene raggiunta da chi ha attivato l’addebito bancario. «Oggi lo fanno 7mila famiglie, un terzo del totale. Puntiamo ad arrivare a 10mila utenze che scelgono l’addebito diretto. A questo si aggiungerà anche lo sconto 15% per chi ha già pagato la Tari 2021 in unica soluzione.

Verrà prevista la sosta gratuita al sabato dal 12 giugno al 31 dicembre.

Viene azzerata la Tosap nel 2021, «il governo l’ha già fatto per i primi sei mesi, noi estenderemo»

È previsto infine l’azzeramento della Tosap dei cantieri, 1in un momento in cui il bonus 110% ha avviato molti interventi».

Emergenza pandemia, i fondi per le fase più esposte

Vengono confermate le forme di aiuto per le fasce di popolazione più esposte al rischio povertà. Sono i fondi nazionali per l’emergenza alimentare, che verranno gestiti sempre con il sistema del bonus spesa
A questo si aggiunge il rinnovo del Fondo fiducia, che prevede un massimo di 1000 euro per chi ha perso il lavoro, con una dotazione di 220mila euro

Scuola e sport, gli aiuti a Gallarate

150mila euro sono destinati al Bonus libri, con 150mila euro di dotazione
Vengono confermate le tariffe della refezione scolastica.

Sul capitolo sport viene introdotto «un voucher che i ragazzi gallaratesi 6-14 anni che frequentano Associazioni sportive o Società sportive gallaratesi».
Per l società è prevista la riduzione del 50% del canone di locazione delle palestre. «Abbiamo già le tariffe più basse della provincia, ma applichiamo un taglio secco»

Centrodestra Cassani Gallarate

Manovra e investimenti vanno in consiglio comunale

«Nonostante questi importanti stanziamenti, verranno comunque fatti quest’anno 7,5 milioni di euro di opere pubbliche. Attingendo all’avanzo di bilancio, insieme riusciremo a ridurre indebitamento a soli 700mila euro».

Come detto alla conferenza stampa non c’era la giunta, ma a fianco del sindaco si sono schierati i rappresentanti dei partiti, a rivendicare il ruolo complessivo della coalizione.
Ora infatti il bilancio deve passare al vaglio del consiglio comunale, dopo l’approvazione in giunta questa mattina, venerdì 14 maggio: «La manovra sarà trasmessa ai revisioni entro 10 giorni, poi passerà in commissione bilancio e poi arriveremo al consiglio nella seconda settimana di giugno» dice il presidente del Consiglio comunale Donato Lozito.

«Un ulteriore contributo alle famiglie, ai commercianti e alle imprese» aggiunge Cosimo Ceraldi, di Forza Italia. «I danni della pandemia non si potranno certo eliminare, ma questa amministrazione ha messo il massimo delle risorse possibili»

«Abbiamo dimostrato vicinanza tangibile alla cittadinanza e al cittadino, entità che riteniamo di dover aiutare in un momento in cui la pandemia lascia lo strascico peggiore, lo strascico economico» commenta il capogruppo leghista Stefano Deligios. «Le imprese sono state sostenute da aiuti statali, riprendono a lavorare, ora inciderà il problema occupazionale e noi ci siamo».

«Il centrodestra sta lavorando fortemente, con un dialogo serrato che però alla fine fa sintesi e crea una manovra su cui non si può obiettare», conclude Giuseppe De Bernardi Martignoni, anticipando eventuali critiche alle scelte politiche fatte sulla manovra. Che definisce appunto «ponderata», a rimarcare le scelte fatte guardando alle diverse categorie.

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.