StregaVarese: le ragazze di provincia in Adorazione di Alice Urciolo

A Pontinia, nel mezzo di una pianura infinita, s'intrecciano le vite di un gruppo di adolescenti. Sullo sfondo di una tragedia negata, scoprono a loro modo la libertà da conquistare

Alice Urciolo Adorazione

A Pontinia14.992 abitanti nel mezzo della pianura di Latina, dice Wikipedia – i legami sono quelli di famiglia, quelli di un paio di scuole superiori frequentate da tutti i ragazzi e le ragazze della zona, come avviene in provincia. Ma sono anche quelli di relazioni che sembrano impossibili da sciogliere, già a diciassette anni.

Adorazione di Alice Urciolo è prima di tutto la storia di tre ragazze adolescenti e di una quarta: Vanessa, Vera e Diana vivono una estate che dovrebbe essere leggera, ma invece è ancora segnata dal ricordo di Elena, la quarta amica, uccisa un anno prima dal fidanzato geloso. “Quando Elena era morta tutti loro avevano evitato l’argomento”: il dolore e l’elaborazione del lutto sono il grande tema rimosso dalle vite dei protagonisti, eppure dichiarato fin dalle prime pagine.

Gli amici di Elena vivono una vita di relazioni strettissime, di letti condivisi e tende sulla spiaggia, di spazi domestici e di viaggi sull’autobus, “il Cotral”, che lega la sonnolenta Pontinia alla sua metà gaudente, il litorale di Sabaudia. Le vite degli adolescenti sono intrecciate con quelle degli adulti, presenza di tanto in tanto amica e complice, più spesso sottilmente oppressiva.

Grandi speranze e drammi rimossi

Alle vite perfette da instagrammare dei ragazzi fanno spesso da contraltare le aspirazioni dei genitori. Così la splendida Vanessa è già sposa designata di Gianmarco, pronta ad entrare a pieno titolo nella famiglia di costruttori arricchiti e inevitabilmente un po’ burini. La mamma di Diana sogna le vite patinate dei divi della tv, ma nella veranda del suo ristorante finisce ad emozionarsi anche solo di fronte a un medico romano in vacanza.

E in questo intreccio di aspirazioni e vite perennemente social il fallimento è negato e rimosso, come la tragica fine di Elena, che tutti hanno in testa ma di cui nessuno vuole parlare: Elena uccisa dal suo ragazzo che non si arrende alla fine della relazione e che la controllava.

È la forma estrema di una dinamica – quello del controllo oppressivo nelle relazioni – che attraversa tutto il libro: l’autrice assume chiaramente il punto di vista delle ragazze, che lentamente scoprono il peso del controllo maschile, lo contestano in modo più o meno aperto. In questo nel libro c’è anche una dimensione civile, di denuncia del femminicidio e di più ampia contestazione del potere maschile (forse non a caso gli unici accenni politici al fascismo si ritrovano nella adorazione maschile per Benito Mussolini).

Una mezza estate di provincia

Tutto succede nell’arco di mezza estate, in una serie di cambiamenti repentini, veloci e intensi come solo possono essere nel bel mezzo dell’adolescenza. Le emozioni sono spesso travolgenti, a volte contradditorie, come accade negli anni in cui si scopre fino in fondo la vita, senza mezzi termini (il titolo Adorazione allude al termine adoro con cui gli adolescenti mostrano l’entusiasmo senza riserve)

C’è sì il senso di oppressione e il dolore, ma ci sono anche l’amore travolgente, il sesso libero e liberatorio, la tenerezza, la complicità, quella tra cugini o quella scoperta d’improvviso tra Vanessa e il papà che capisce la sua inquietudine.

Lo sfondo è una città di provincia vera: un pugno di vie dove ogni movimento è visto e notato da amici, genitori e zii. Roma è lontanissima e vale come luogo di fuga, dove per un giorno si può essere tutte e nessuna.

E se un certo senso di tragedia imminente cresce con lo scorrere delle pagine, nelle stesse pagine emerge nei ragazzi la possibilità di una fuga, di una inattesa alternativa, di una inaspettata rivolta, che sia urlata o vissuta di nascosto, con una fuga di un giorno nella grande Roma o con una relazione tutta diversa che spunta d’improvviso.

Il futuro non è ancora scritto, ci ricorda questo libro. Non lo è mai, a nessuna età, di certo non lo è a diciassette anni.

Scheda libro

Titolo: Adorazione
Autore: Alice Urciolo
Casa editrice: 66thand2nd, 2020
Prezzo di copertina: 18€

L’autrice, Alice Urciolo, presenterà Adorazione, martedì 18 maggio alle ore 20.30 in diretta sulla pagina Facebook di VareseNews per il progetto Strega Varese.

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.