Stretta sulle norme covid, sospensioni per i locali del centro Varese

Dopo la Maison Joujou in via Cavallotti, nel weekend sospesi anche il Caesar e il Socrate

inaugurazione bar socrate

(foto di repertorio)
Sono tre i locali con le attività sospese per 5 giorni nella prima settimana di zona gialla.

Il primo,  la Maison joujou in via Cavallotti, si è visto imporre  lo stop dalle forze dell’ordine  nei primi giorni della scorsa settimana:  ha quindi trascorso il weekend con le saracinesche abbassate.

Per gli altri due il fermo è arrivato nel fine settimana: venerdì è stato il turno del Caesar, il bar del Minigolf  molto di moda tra i giovani.

Sabato invece lo stop l’ha subito il centralissimo bar Socrate in piazza Monte Grappa.

Per tutti lo stop imposto è di 5 giorni, oltre alle sanzioni previste quando si violano le norme anti covid.

 

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Giorgio Martini Ossola
    Scritto da Giorgio Martini Ossola

    La vergogna assoluta continua nonostante da mesi ormai i gestori urlino in tutti i modi la loro difficoltà,unico paese in Europa con imposizioni che rasentano i metodi delle peggiori repubbliche sovietiche. Nonostante il mio scetticismo riguardo a chi afferma da sempre che sia in atto una vera e propria dittatura sanitaria,inizio a credere che forse non siano solo congetture ma una tragica realtà. Il cittadino in Italia non è rispettato da chi invece dovrebbe proteggerlo e valorizzarlo,viene trattato come un umile e stupido servo

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.