Caldo torrido al canile: piscinetta e bagni al fiume per gli ospiti

Un piccolo grande aiuto per questi animali in attesa di un amico che li porti a casa. Chi sono e come dare una mano ai volontari

Generica 2020

Una vita in un box, questa è la realtà dei fatti senza tanti giri di parole. I cani che vivono in canile, per quanto circondati dalle amorevoli cure dei volontari e dei gestori che fanno il possibile per rallegrare un po’ la loro permanenza in struttura, non se la passano poi così bene.

La maggior parte dei box è all’esterno, il che vuol dire che d’inverno il freddo si sente tutto e d’estate il caldo non lascia vie di fuga. L’interno delle gabbie è all’ombra ma nei mesi più caldi questo non significa certo sollievo dall’afa. Da qualche giorno è comparsa una piscinetta nel campo del canile, mentre tre giorni alla settimana (martedì, giovedì e sabato) arrivano i volontari per portarli a passeggio a turno, cambiare aria, buttarsi nel fiume per trovare ristoro e giocare un po’.

Generica 2020

“E’ stupendo vedere come se la godono quando arrivano al fiume, triste che duri così poco e che poi si debba sempre riaccompagnarli al box”, ci racconta una volontaria. Alcuni sono in struttura da qualche mese, altri da anni attendono l’adozione. Per chi volesse contribuire alla loro cura è possibile aiutarel’associazione “Amici dell’Uomo”, che collabora coi gestori del canile, con una donazione (cliccando qui) oppure portare direttamente in loco del cibo umido. Quello secco è fornito dai gestori della struttura ma quello umido, specialemente con il caldo, è preferito da questi poveri amici a 4 zampe. Gli ospiti anziani spesso sono anche un po’ sdentati, per cui una latta di cibo umido potrebbe davvero rallegrare la loro giornata. Se volete passare a donare del cibo umido avvisate preventivamente Micaela Spertini al 339/8345425.

Consigli sempre validi sul tema caldo/cani

E’ bene inoltre roordare che cosa non fare mai con il caldo e i nostri amici pelosi:

  • Lasciarli chiusi in auto con i finestrini appena abbassati che “così gira l’aria”: l’aria non gira, anche in pochi minuti l’abitacolo si surriscalda e nei casi migliori provoca una grande sofferenza all’animale, nei peggiori può essere fatale;
  • Passeggiare nelle ore calde sull’asfalto: i cani non hanno le scarpe. L’asfalto si arroventa e loro ci camminano a pochi cm di distanza. Le temperature a quell’altezza nelle ore calde possono sfiorare i 50°. Prediligete la mattina presto o il dopo tramonto pe rle passeggiate e, se possibile, prati, sentieri, boschi, giardini. Meglio ancora se con un po’ di acqua fresca in cui refrigerarsi e giocare

Adottare un cane

Tornando agli ospiti del canile, eccone alcuni. Sono lì che aspettano un amico che gli faccia il regalo più bella della vita, portandoli fuori di dal box, per sempre. Ricordatevi però che un cane è un essere vivente che non si può comandare in ogni aspetto, programmare, silenziare, spegnere . Hanno esigenze specifiche (di spazi e di cura) e ognuno il suo carattere, che vanno conosciuti prima di pensare all’adozione. Sula pagina Facebook “Cagnolini_cercano_casa” trovate “gli ultimi arrivi” e, per fortuna, anche le partenze.

 

Vi consigliamo di dare ascolto a persone esperte che sappiano consigliarvi al meglio e spiegarvi a quale impegno state andando incontro. Toppe volte infatti alcuni vengono riportati in canile perchè abbaiano (…), fanno qualche danno in casa/giardino, cercano di mangiarsi il gatto. Alcuni si adatteranno subito al nuovo ambiente, ad altri occorrerà un anno o più per sentirsi completamente sereni, qualcuno forse non lo sarà mai del tutto.  Come è successo a “nonno Spank” , adottato un sabato e restituito al giovedì successivo: un vecchietto di almeno 13 anni, ha un dentino probabilmente da asportare, che ha bisogno di una famiglia accogliente per gli ultimi anni (mesi?) della sua vita.

Come per ogni cosa, la conoscenza approfondita di ciò che ci si appresta a fare è il modo migliore per evitare spiacevoli soprese. Detto tutto questo, guardate un po’ che bei signorini che ci sono qui.  Se state pensando di prendere un cane, prima di andare a spendere centinaia di euro da un allevatore, ricordatevi di questi musi qui chiusi nel box.

CERCANO CASA

Generica 2020

Nonno Spank: adottato sabato scorso e restituito ieri.. che dire? È un vecchietto di almeno 13 anni, ha un dentino probabilmente da.asportare, ma soprattutto ha bisogno di una famiglia accogliente per gli ultimi anni (mesi?) della sua vita

Generica 2020

Bing: giovanotto di circa un anno di vita, adora gli altri cani ed è molto socievole con gli umani, stiamo lavorando perché faccia esperienza fuori dal canile, tutti nemici là fuori!!! Biciclette, cani, macchine…

Generica 2020

Ulisse: 10 anni. Aveva un proprietario che,purtroppo, invecchiando, non è più stato in grado di occuparsi di lui…così è finito in canile e, data la stazza e l’età, non sarà facile per lui trovare qualcuno che se lo porti via

Generica 2020

Sandy:  8 anni, ça piccola è ancora sotto sequestro …e speriamo che presto arrivino buone notizie dalla Procura e lei possa lasciare il canile

Generica 2020

Stella: dolcissima Setter inglese di 5 anni, anche lei sotto sequestro…vale.lo. Stesso discorso di Sandy

Generica 2020

Marley: da oltre un anno in canile, ha circa 3 anni ed è uno scapestrato. Va d’accordissimo con qualunque cane,maschio o femmina che sia, mentre con gli umani necessita di percorso di conoscenza e affiatamento

Generica 2020

Opal: gigantesco, 2 anni scarsi, di ottimo carattere, non adottabile dai minori di 60kg…altrimenti se li porta via!

Eleonora Martinelli
martinellieleonora@gmail.com

Con VareseNews voglio contribuire ad una costruzione positiva del senso di comunità. Dare voce alle persone e al territorio, far conoscere il loro valore. Sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.