Case popolari di via San Giulio a Castellanza: la soluzione è il senior living

Al via l'iter per una convenzione con un soggetto privato, intenzionato a trasformare i vecchi palazzi di via San Giulio in una Senior House

case popolari via san giulio castellanza

Trasformare i vecchi palazzoni di via San Giulio in una Senior House, ovvero condomini dedicati a persone anziane autosufficienti, con tutti i servizi e i comfort a portata di mano. È questo il progetto che l’amministrazione comunale di Castellanza sta portando avanti nell’ambito della rigenerazione urbana, un’occasione imperdibile per ridare vita ad un’area attualmente abbandonata a se stessa.

I palazzi popolari di San Giulio, infatti, hanno ospitato a partire dal 1969, generazioni di castellanzesi che non potevano permettersi una casa e da una decina di anni a questa parte sono stati svuotati in quanto non più a norma e la loro ristrutturazione era stata considerata troppo onerosa.

Per anni le amministrazioni che si sono succedute hanno atteso che si aprisse l’opportunità per una riqualificazione dell’area e il momento sembra essere arrivato. A febbraio 2020 la società Amati Live ha presentato in via interlocutoria una proposta per l’utilizzo degli immobili di proprietà comunale di Via San Giulio al fine di realizzare una Senior House.

A maggio del 2021 il Comune di Castellanza ha risposto ad Amati Live, notificando l’intenzione della Amministrazione di promuovere la realizzazione di un intervento di valorizzazione del patrimonio in oggetto, finalizzato alla realizzazione di un progetto innovativo di servizi abitativi integrati, rivolti prevalentemente alla popolazione anziana e pre-anziana.

L’amministrazione ha approfondito, nel rispetto della normativa di specie, l’ipotesi fattuale di un rapporto
di partenariato pubblico privato, finalizzato alla realizzazione di un Senior Co-Housing con servizi integrati nell’area di San Giulio.

Ora il responsabile unico del procedimento e la Amati Live dovranno sedersi al tavolo per predisporre una proposta tecnica che comprenda un piano economico-finanziario, un regolamento di uso e gestione e uno schema di convenzione contenente elementi che consentano di avere piena evidenza del trasferimento,
in capo al proponente, del rischio di costruzione con riguardo agli interventi da effettuare sugli immobili
e del rischio operativo e di domanda.

Sul territorio del Comune di Castellanza non è presente alcuna specifica offerta di una residenzialità nella formula del senior-housing, ovvero di una residenzialità specificamente rivolta a soggetti anziani e preanziani autosufficienti, ancora in grado di condurre una vita indipendente, ma che esprimono bisogni di pianificazione e contrazione dei costi della casa e domandino soluzioni di tipo integrato per un supporto alla vita quotidiana e il contrasto alla solitudine a fronte di fenomeni demografici di invecchiamento.

Tale servizio avrebbe lo scopo di fronteggiare i fenomeni di invecchiamento citati, dotando la Città di Castellanza di un’offerta inedita e sperimentale di abitare integrato, con la funzione specifica di promuovere e sostenere nel tempo l’autonomia abitativa degli anziani, sia con una logica di maggiore inclusione (invecchiamento attivo) che di minor carico sulle strutture socio-sanitarie.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.