“Cercate anche le più minute tracce di storia per creare vera rigenerazione urbana”

Dalla sede del'Ordine degli architetti Federico Bucci, con Francesca de Tomasi e Elena Brusa Pasqué  si è dibattuto del rapporto tra la memoria di un luogo e la sua identità

Enrico Bucci

L’Ordine degli Architetti, dopo tanto tempo, è riuscito per la prima volta a organizzare un webinar in presenza. Non per i partecipanti, oltre 120, ma per il relatore e le due intervistatrici de “Memoria dei luoghi: cinque domande a Federico Bucci” il nuovo incontro on line organizzato dall’ordine degli Architetti di Varese.

Dalla sede dell’Ordine il docente Unesco, con gli architetti Francesca de Tomasi e Elena Brusa Pasqué, presidente dell’Ordine,  si è dibattuto, grazie a cinque domande, del rapporto tra la memoria di un luogo e la sua identità.

Enrico Bucci

Bucci ha risposto a tutte – e anche alle tante domande dei partecipanti online –  con decine di esempi internazionali di rigenerazione di edifici industriali dismessi, magari non belli o monumentali ne pregevoli ma comunque espressioni del nostro passato e veri e propri luoghi della memoria collettiva.

Dalla cartiera Burgo, disegnata da Pierluigi Nervi alla riqualificazione della citè des elctriciens da parte di  Philippe Prost, che ha raccontato un luogo storico anche se non di pregio: «La storia è una zainetto di salvataggio che ci portiamo: ce ne dobbiamo dimenticare, ma sappiamo di averla con noi quando serve – ha commentato Bucci -Anche le piu minute tracce della storia possono essere colte per dare senso ai nostri lavori: questo deve essere il nostro segno distintivo».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.