Varese News

Cinque giorni per raccontare i 217 master dell’Università Cattolica

Dal 14 al 18 giugno l’Open Week Master & Postlaurea, cinque giornate per raccontare l’offerta formativa con oltre 200 master di I e II livello, di cui 46 nuove edizioni

università cattolica

Dalla creazione di eventi ibridi al fashion law passando per lo stress management e la psicologia pediatrica. Sono solo alcune novità dell’offerta formativa postlaurea dell’Università Cattolica del Sacro Cuore che per l’anno accademico 2021/2022 può vantare un ventaglio di 217 master di I e II livello, con 46 nuove edizioni e 18 corsi erogati completamente in lingua inglese.

Da lunedì 14 a venerdì 18 giugno sui canali social dell’Ateneo l’Open Week Unicatt | Master & Postlaurea racconterà l’ampia gamma di master, scuole di specializzazione, corsi executive, dottorati di ricerca, alta formazione e summer school dei cinque campus dell’Università Cattolica – Milano, Brescia, Cremona, Piacenza, Roma – con eventi live, aule virtuali, dirette Instagram, webinar con focus sul mondo del lavoro, testimonianze di manager, alumni, studenti, podcast di approfondimento.

Cinque giornate per orientarsi nell’offerta formativa della Cattolica e che punteranno gli occhi sia sulla diversificata quantità di proposte di studio sia sulle nuove edizioni in programma per il prossimo anno accademico, tra cui, per citarne alcune: Event&Entertainment Design; Competenze relazionali e strumenti narrativi: approcci psicopedagogici; Psicologia pediatrica; Fashion law; Benessere, stress management e digitalizzazione: dall’assessment al neuropotenziamento per i contesti di ricerca, professionali e clinici; Terzo settore e impresa sociale. Sostenibilità, management e impatto. Nello stesso tempo metteranno a disposizione informazioni su programmi di studio, modalità di iscrizione, agevolazioni economiche, borse di studio, colloqui con i coordinatori dei percorsi formativi oltre a indicazioni su stage e opportunità professionali dei singoli master. Del resto, a riprova della stretta collaborazione tra formazione postlaurea e mondo del lavoro, è il numero di stage erogati nell’anno solare 2020: in piena pandemia solo nella sede di Milano, ne sono stati effettuati 1.074 su 1.925 studenti (tenendo conto che per i master “executive” gli studenti sono già lavoratori).

«Il mondo del lavoro sta cambiando più rapidamente rispetto al passato: cambiano i bisogni, le aspettative sociali, gli scenari e la risposta da dare a questi nuovi bisogni è il perfezionamento di competenze», spiega Roberto Brambilla, direttore Formazione post laurea e Research partnership dell’Università Cattolica. «In questa prospettiva è necessario valorizzare maggiormente le “metacompetenze” offerte dai nostri master e programmi postlaurea: un mix tra conoscenze molto approfondite e capacità specifiche che si apprendono sul campo o nei contesti simulati. Continuare a formarsi anche dopo la laurea fa la differenza anche perché il futuro avrà bisogno non solo di chi saprà fare ma anche di chi sarà in grado di capire e, quindi, di guidare contesti di forti cambiamenti e di forte incertezza».

Ogni giorno sarà possibile assistere alle presentazioni, disponibili in aule virtuali cui sarà possibile partecipare previa iscrizione compilando il form disponibile sul sito e suddivise in aree tematiche: Agrifood e ambiente; Banca, Finanza e Assicurazioni – Legislazione e diritto; Economia, management e imprenditorialità; Education & Social Work – Psicologia; Comunicazione d’impresa – Media, spettacolo, eventi; Politica, società e relazioni internazionali; Studi umanistici e beni culturali.

Mercato del lavoro, prospettive professionali, innovazione, sostenibilità e Pnrr, invece, le tematiche analizzate dagli eventi live – e approfondite che quotidianamente arricchiranno il menù dell’Open Week Master & Postlaurea. Lunedì 14 giugno, alle ore 17.00, al centro del primo webinar saranno le “Nuove competenze per nuovi scenari: la formazione postlaurea può fare la differenza?”. Dopo l’introduzione di Mario Gatti, direttore della Sede di Milano, interverranno Elisa Brancalion, Responsabile Formazione e Sviluppo presso Alleanza Assicurazioni, Paolo Colombo, Direzione Generale Informazione presso Gruppo Mediaset, Claudia Consoli, Contributor di CriticaLetteraria.org, diplomata Master Professione Editoria e docente Master BookTelling, Ismene Papageorgiu, responsabile Master e Corsi specializzanti Università Cattolica.

Martedì 15 giugno, alle ore 11.00, l’attenzione sarà rivolta su “Riforme e necessità di nuovi manager del Terzo Settore”. Moderati da Marco Grumo, coordinatore scientifico di Cattolicaper il Terzo Settore, ne discuteranno Lucia Tacchino, coordinatore Gruppo di lavoro Non Profit ACBGroup, Studio Rosina e Associati di Genova, Giovanni Lucchini, presidente Consorzio Farsi Prossimo, don Vincenzo Vergine, economo dell’Arcidiocesi di Otranto e dottore Commercialista. Alle ore 17.00 si parlerà del “Libro bianco delle professioni della comunicazione” con Mariagrazia Fanchi, direttore Alta Scuola in Media Comunicazione e Spettacolo (Almed), Diana De Marchi, presidente Commissione Pari Opportunità e Diritti Civili Comune di Milano, Lucio Dionisi, responsabile ufficio stampa/media relation Gruppo Credem, Emiliano Novelli, Co-Founder & President presso Universitybox.com Gen-Z & Millennials marketing Agency, Marianna Ghirlanda, presidente Centro Studi UNA.

Mercoledì 16 giugno, alle ore 14.00, protagonista la “Diplomazia culturale: fra Soft Power e Economia della Cultura”, dove gli ambasciatori Giulio Terzi, già ministro degli Esteri, e Massimo Riccardo, rappresentante per l’Italia presso l’Unesco a Parigi, risponderanno alle domande del giornalista del Corriere della sera Nicola Saldutti. Alle ore 17.00 sarà la volta dell’incontro virtuale “Sport. Passione, crescita, futuro” con relatori Sandro Piccinini, giornalista e telecronista sportivo, Daniele Padelli, portiere, FC Internazionale Milano, Giacomo Carini, finalista ai campionati Europei di nuoto a Budapest 2021 e Londra 2016 nei 200m farfalla, Paola Abbiezzi, direttore didattico Master Comunicare lo sport.

Giovedì 17 giugno, alle ore 18.00, a salire sul palco digitale per parlare di “Innovazione, sostenibilità e PNRR. Nuove competenze per la ripresa” saranno Alessia Coeli, responsabile area Formazione di Alta Scuola Impresa e Società (Altis), Fabio Antoldi, direttore scientifico dell’Executive Master in Sviluppo Strategico delle PMI, Luca Pesenti, docente di Sociologia generale e vice-direttore dell’Executive Master in Social Entrepreneurship, Elena Zuffada, direttore scientifico dei Master in Management e Innovazione delle Pubbliche Amministrazioni.
Chiuderà la serie di incontri il webinar di venerdì 18 giugno, in programma alle ore 14.00, dal titolo “La rivoluzione dei talenti. Costruire la Next Generation PA” cui parteciperà, tra gli altri, Barbara Boschetti, docente di Diritto amministrativo e coordinatrice del gruppo di studio RecoveryLab.

Le tematiche analizzate nelle tavole rotonde saranno oggetto di ulteriori approfondimenti in cinque podcast – Nuove competenze per nuovi scenari; Il terzo settore; La formazione in ambito sportivo; La sostenibilità in azienda; La rivoluzione dei talenti – Next generation PA – tutti disponibili su Spotify, Spreaker, Apple e il Media Center dell’Ateneo “Secondo tempo”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.