La farmacia di Maddalena potrebbe presto riaprire

Da una mozione del gruppo Lega di Somma Lombardo sulla richiesta di aprire la farmacia, in consiglio comunale si è parlato del bando di assegnazione appena vinto

Generico 2018

Il bando per l’assegnazione della farmacia di Maddalena (frazione di Somma Lombardo) è stato vinto da due farmaciste, che stanno valutando se accettare o meno.

È quanto si è saputo ieri sera, giovedì 24 giugno, durante il consiglio comunale (il primo in presenza dopo più di un anno) durante la discussione della mozione di Mariangela Aguzzi Casagrande, consigliera di minoranza in quota Lega.

“Aiutiamo gli anziani”

Aguzzi Casagrande, portando in aula 200 firme di residente di Maddalena, ha chiesto che nel quartiere venisse ripreso il servizio di vendita dei farmaci in modo da «ridurre il flusso di persone verso il centro» e da poter bilanciare il calo degli introiti della farmacia al Terminal 2 di Malpensa gestita da Spes. Quest’ultima, ha ipotizzato la consigliera, potrebbe vedersi affidato il servizio.

«La proposta in sé non può essere accolta perché Spes non può intervenire: la farmacia tramite un bando pubblico è stata assegnata a due farmaciste, che stanno valutando di accettare e, quindi, di aprire la farmacia. Entro breve dovremmo quindi ripristinare il servizio della farmacia», ha risposto l’assessore ai Servizi Sociali, Stefano Aliprandini.

La consigliera ha poi incalzato Aliprandini sulle tempistiche, chiedendo di trovare un modo per portare i farmaci agli anziani soli o in difficoltà nell’attesa dell’arrivo della farmacia. «Ci siamo trovati male quest’inverno: le persone anziane che sono sole non hanno i mezzi; ora che arriva l’estate i figli vanno in ferie», ha precisato.

Aliprandini ha ribattuto proponendo il servizio di farmaci a domicilio già avviato in piena pandemia: «L’esperienza della pandemia ci ha permesso di maturare una collaborazione tra medici e farmacisti usando le ricette elettroniche: i volontari della Protezione Civile hanno contribuito a distribuire i farmaci a domicilio a chi era in difficoltà. Se ci fosse una situazione di questo tipo si potrebbe riattivare; è un impegno che posso prendere».

Alla fine Aguzzi Casagrande ha ritirato la mozione, in attesa di una risposta più precisa riguardo le tempistiche delle due farmaciste.

Nicole Erbetti
nicole.erbetti@gmail.com

Per me scrivere significa dare voce a chi non la ha. Il giornalismo locale è il primo passo per un nuovo, empatico e responsabile incontro con il lettore. Join in!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.