Tra l’ansia dell’esame e i sogni per il futuro: la prima giornata di maturità in provincia

Da Varese a Saronno, passando per Gallarate e Luino. Al via questa mattina gli esami, nella nuova formula che prevede solo un orale da circa un’ora

maturità

Sono iniziati questi mattina, mercoledì 16 giugno, gli esami di maturità, anche se quest’anno, come l’anno scorso, sarebbe più corretto dire “l’esame di maturità”. L’emergenza sanitaria ha infatti stravolto lo svolgimento non solo del complicato anno scolastico appena trascorso ma anche delle temutissime prove che segnano la fine degli studi superiori: niente più scritti, addio versioni di latino, greco, esercizi di matematica e terze prove, il tutto sostituito da un unico orale dalla durata di un’ora, che inizia con la discussione della tesina (ecco come funziona).

Ansie, paure, tensioni ma anche commoventi momenti di gioia e di festa dopo il lungo quinquennio, giunto al suo termine, con le strade che per tanti ragazzi si divideranno una volta lontani dai banchi di scuola: c’è chi inizierà l’università (magari in una città lontana), chi cercherà un lavoro (anche solo estivo) e chi si prenderà un anno sabatico. Esami che rappresentano anche un periodo di transizione, come quello che tutti stiamo vivendo adesso, con la speranza poi, dopo la maturità, i vaccini e l’estate, di iniziare un nuovo percorso in quello che sarà il mondo post-covid.

Da Varese a Saronno, passando per Luino e Gallarate, siamo andati nelle scuole e negli istituti della Provincia dove abbiamo incontrato ragazzi, docenti, dirigenti e presidente di commissione per chiedere com’è andata la prima giornata di esami.

Varese – Liceo Scientifico Ferraris

Bagni di spumante e tanta voglia di festeggiare, dopo quasi due anni “cancellati” e “stravolti” a causa dell’emergenza, per i ragazzi  “maturandi”, adesso ufficialmente in vacanza. Allo scientifico (Ferraris) di Varese Nicholas, primo tra gli studenti ad aver sostenuto l’esame, ha celebrato così, insieme ai suoi compagni” (qui l’articolo completo) la discussione di maturità.

Prima parole dopo l’esame? «Benissimo, è finita… ora si fa festa». Come? “Sciabolando”.

Varese – Liceo Artistico Frattini

Sempre Varese, al Liceo Frattini, la presidente di commissione è Cristina Boracchi, dirigente del Crespi di Busto, che ha sottolineato come all’artistico la prova di progettazione, normalmente strutturata su più giorni, è stata sospesa (qui il servizio completo).

«L’esame non è semplicemente la chiusura di una fase – ha piegato la dirigente -. È l’apertura a una fase successiva della loro esperienza di studio, di carriera e anche personale e pertanto è bene che l’esame venga vissuto con anche quella serietà e ritualità– che speriamo non sia burocratica -che deve contraddistinguerlo».

Tra gli studenti, c’è anche chi per prima cosa non vede l’ora di godersi gli Europei di Calcio e le “Notte Magiche”, un po’ come nel film “Notte prima degli esami”. È il caso di Sofia, che prima passerà la giornata al lago e stasera vestirà la maglietta degli Azzurri per supportare la Nazionale impegnata contro gli Elvetici (qui l’articolo).

Sofia maturità all'artistico

Luino – Liceo Vittorio Sereni e ISIS Città di Luino-Carlo Volontè

Riletture veloci, ultimi ripassi, sostegno tra studenti e infine il gran sospiro di sollievo. A Luino la mattina era iniziata con il cielo coperto che poi ha voluto lasciare un po’ di spazio al sole per gli alunni del Liceo Vittorio Sereni e l’Istituto Carlo Volontè, magari per festeggiare con un bagno nel Maggiore. Fuori dai cancelli abbiamo incontro Veronica e Alessia, che recentemente ha partecipato a dei concorsi per diventare Guardia di finanza (qui le interviste). «La commissione? – chiediamo a Veronica -. Mi ha messo a mio agio e posso dirmi felice di come è andata».

Gallarate – Licei di Viale dei Tigli

A Gallarate, al dei Licei di Viale dei Tigli alcuni studenti vogliono parlare, anche solo per sfogarsi davanti alle nostre telecamere (qui il video), altri invece aspettano in silenzio il proprio turno prima di sostenere l’orale. Tacito, le funzioni, il Sentiero dei Nidi di Ragno, sono questi i pensieri, i temi che occupano le menti dei giovani maturandi. Ma, terminato l’esame, la tensione si scioglie, e arriva il momento di festeggiare l’inizio delle vacanze e il passaggio all’età adulta.

Saronno – Licei Grassi e Legnani

Tanta soddisfazione e gioia pure per gli studenti di Saronno, giunti alla conclusione di un percorso di cinque anni. Queste le prime sensazioni, a caldo, all’esterno dei Licei Legnani e G.B. Grassi. Anche qui non sono mancate le bottiglie di spumante e i festeggiamenti. (qui il video da SaronnoNews)

«Un anno difficile, in cui i professori però hanno dato un grande aiuto – raccontano i ragazzi -. Una tappa aspettata per molto tempo prima di iniziare un nuovo percorso».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.