Missione compiuta per Fortunato: il gioiello della Eolo-Kometa vince l’Adriatica Ionica Race

L'ultima frazione a Viviani che batte Mareczko. Lo scalatore bolognese centra la sua prima gara a tappe. E dall'Ungheria arriva un altro successo per la Eolo: Fetter vince il titolo nazionale a cronometro

lorenzo fortunato ciclismo eolo kometa adriatica ionica race

È ancora festa in casa Eolo-Kometa: dopo la vittoria di tappa ottenuta ieri – mercoledì 16 giugno – in cima al Monte Grappa, il gioiello della formazione di Ivan Basso, Lorenzo Fortunato, si prende anche la classifica finale della Adriatica Ionica Race. Una giovane corsa a tappe in tre frazioni organizzata su iniziativa del grande Moreno Argentin, entrata da pochi anni nel novero delle gare professionistiche italiane.

Vittoria numero tre, quindi, sia per lo scalatore emiliano (primo successo in una corsa a tappe “pro”) sia per la stessa Eolo-Kometa che ha saputo far rendere al meglio un corridore che proprio in questa stagione sta scoprendo tutto il proprio valore. Dopo l’impresa nella tappa regina, a Fortunato bastava concludere la corsa senza distacchi evitando che il secondo della classifica – l’eritreo dell’Astana Kudus – andasse a prendersi qualche abbuono nei traguardi intermedi. E così è stato: la Eolo ha “benedetto” i tentativi di fuga dei corridori fuori classifica e ha amministrato la frazione tra Ferrara e Comacchio evitando qualsiasi scossone al proprio capitano.

Un’operazione meno facile del previsto, perché se è vero che la tappa era tutta in pianura, è altrettanto vero che i sei tratti di sterrato (circa 15 chilometri) avrebbero potuto rappresentare un’insidia sia per qualche possibile “buco” nel gruppo, sia per cadute o problemi tecnici. Invece tutto è filato liscio e così la Eolo-Kometa ha potuto assistere senza particolari patemi alla volata finale nella quale Elia Viviani (con la maglia dell’Italia) ha vinto la seconda tappa sulle tre disputate. Questa volta il veronese ha dovuto faticare parecchio e ricorrere al fotofinish per piegare il bresciano Jakub Mareczko (Vini Zabù), superato sulla linea d’arrivo per una questione di millimetri.

E negli stessi minuti in cui a Comacchio si concludeva la Adriatica Ionica, dall’Ungheria è arrivato un altro alloro in casa Eolo-Kometa: il 21enne Erik Fetter si è infatti laureato campione nazionale a cronometro e quindi da qui in avanti vestirà una maglia speciale – la prima nella storia del team – nelle gare contro il tempo. Una doppietta di lusso per la formazione che ha sede a Besozzo.
E a proposito di campionati nazionali, tutta l’attenzione si sposta ora sugli italiani che andranno in scena tra domani (cronometro a Faenza con la sfida tra Ganna e Affini) e domenica (gara in linea con arrivo a Imola). Vedremo se anche su questi percorsi la Eolo, o qualche altro corridore varesino, sgomiterà nelle prime posizioni.

EOLO – KOMETA – Vittorie 2021
1) Lorenzo Fortunato – Giro d’Italia (14a tappa) – 22 maggio
2) Lorenzo Fortunato – Adriatica Ionica Race (2a tappa) – 16 giugno
3) Erik Fetter – Campionato ungherese a cronometro – 17 giugno
4) Lorenzo Fortunato – Adriatica Ionica Race (classifica finale) – 17 giugno

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.