Politica, confronto e buona cucina: riparte grazie ai volontari la Festa dell’Unità di Varese

Riapre da venerdì 25 giugno la storica festa estiva del Partito Democratico alla Schiranna. Tanti i confronti in calendario: si parte dalla sanità con Massimo Galli

giovanni corbo valerio langè

Riparte la Festa dell’Unità di Varese alla Schiranna. Venerdì 25 giugno alle 18 la kermesse del partito democratico sarà inaugurata ufficialmente alla presenza di Simona Malpezzi, capogruppo PD al senato, Alessandro Alfieri, senatore, Brando Benifei, europarlamentare, Samuele Astuti, consigliere regionale, Giovanni Corbo, segretario provinciale, Vinicio Peluffo, segretario regionale Davide Galimberti sindaco di Varese e Valerio Langè, nuovo coordinatore della festa.

«È per noi è una soddisfazione ripartire con la festa della Schiranna dopo lo stop del covid.Un’occasione per presentare anche la nuova organizzazione della festa – spiega Giovanni Corbo – Per noi è l’elemento clou dal punto di vista politico per la federazione provinciale ma la festa sarà anche elemento centrale per la campagna elettorale a Varese. Per questo abbiamo voluto contestualizzare diverse iniziative. Oltre all’inaugurazione venerdì 25 ci sarà anche il primo dibattito, alle 21, sulla sanità» (Qui i dettagli sul primo incontro sulla sanità con Massimo Galli).

I primi appuntamenti in programma

  • Il 3 luglio + previsto un incontro su economia e sociale con Fabio Pizzul e Giovanni Corbo
  • Il 10 luglio l’argomento è il PNRR con Irene Tinagli, euro parlamentare pd, il senatore Alessandro Alfieri e Vinicio Peluffo, segretario regionale e Giovanni Corbo
  • Il 24 luglio si parla di politica estera con Samuele Astuti, Lia Quartapelle e Filippo Santelli
  • A fine luglio, in data da definirsi, è previsto un incontro tra Alessandro Alfieri e l’ex ministro Giuseppe Provenzano.

Altri appuntamenti sul mercato del lavoro non sono ancora calendarizzati ma già previsti. «I campi saranno più svariati, dai diritti al lavoro, dalla condizione femminile alla sanità, all’economia – spiega Giovanni Corbo -. Da segnalare in particolare il weekend del 16- 17 luglio quando si terrà la conferenza delle donne del PD con festa»

Gli aspetti organizzativi

«La festa riparte con il contributo dei volontari. L’articolazione della festa all’inizio è stata faticosa, a parte le incertezze della normativa, la priorità è partire in sicurezza. Abbiamo la fortuna di avere strutture grandi quindi siamo in condizioni di garantire il distanziamento. useremo gli spazi a disposizione e l’area balera per le conferenze» spiega il coordinatore Valerio Langè.

«L’organizzazione sarà comunque simile agli anni scorsi: servizio al tavolo, attenzione alla qualità. Solo gli orari sono leggermente diversi: Inizieremo alle 18 al bar con gli aperitivi, poi 19-19.30 cena».

Una festa ambiziosa nonostante l’anno della pandemia

festa dell'unità schiranna

«Noi ci siamo attivati a novembre per organizzarla e abbiamo deciso di essere ambiziosi, non facendone una versione ridotta: partiamo il 25 giugno ma saremo aperti tutti i weekend fino al 5 settembre – sottolinea Corbo – Dobbiamo ringraziare il grande sforzo dei volontari». Per le norme covid, non si potrà stare in piedi e fare assembramenti. il numero sarà contingentato all’interno delle strutture coperte, ma non sono previste prenotazioni, ne per i pasti ne per gli incontri. «La fortuna è che possiamo godere di spazi grandi – spiega Langè – Il grande tendone ristorante terrà 250 posti, e 200 massimi saranno in sala balera dove terremo tutti gli incontri e i concerti».

Le informazioni settimanali saranno online sui profili social della festa e del PD Provinciale.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. alessandro_zanzi
    Scritto da alessandro_zanzi

    Piuttosto ridicolo che si parli di confronto! Se qualcuno dovesse proporre un’idea diversa verrebbe immediatamente escluso …

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.