Quasi mille persone a Parola di Donna: la rassegna dà appuntamento al 2022

Grande successo per la rassegna “Parola di Donna”, rassegna di spettacoli voluta da Marisa Coletta e Franca M. De Monti con una attenzione specifica al mondo femminile

Cecilia Chailly chiude Parola di Donna

Grande successo per la rassegna “Parola di Donna”, una iniziativa voluta per la città di Varese da Marisa Coletta e Franca M. De Monti che offre un programma articolato su cinque spettacoli con una attenzione specifica al mondo femminile.

A partecipare alle serate quasi mille persone, non solo di Varese, che hanno seguito gli appuntamenti previsti rendendo necessaria anche una proiezione supplementare in occasione di “Gioco di Dama” realizzata da Pietro Pirelli.

«Gli spettatori hanno gradito in particolare la molteplicità di visioni offerte dalla rassegna – ha sottolineato Marisa Coletta – Dalla storia della dinastia Olivetti narrata da Laura Curino con la regia di Gabriele Vacis, al drammatico racconto dei diari di Etty Hillesum portati in scena da Maddalena Crippa con l’accompagnamento musicale del maestro Gianmario Conti; dalla straordinaria storia della “Fata Matematica” Ada Byron Lovelace, la donna che sognò il computer, diretta da Valeria Patera con la partecipazione di Galatea Ranzi e di Gianluigi Fogacci, alle note di Cecilia Chailly, che ha chiuso la rassegna coinvolgendo il pubblico attraverso la storia della sua vita artistica e personale».

A salutare, in conclusione della rassegna, il Sindaco di Varese Davide Galimberti: «Quando questa rassegna è iniziata, tre anni fa, nessuno immaginava un successo del genere ma questa è la prova che la qualità funziona».

«Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo importante evento – Hanno commentato le curatrici della rassegna, Marisa Coletta e Franca M. De Monti – Innanzitutto il Comune di Varese per aver creduto nel progetto, tutto lo staff operativo e tecnico per la collaborazione, il Joint Research Centre di Ispra (VA) con cui è nata una interessante interazione, e tutte le realtà che hanno voluto sostenere la manifestazione e creare sinergie. Ma soprattutto il pubblico che, nonostante le difficoltà e le restrizioni, ancora una volta ha fatto sentire la sua calorosa partecipazione e il suo apprezzamento. L’appuntamento ora è per l’anno prossimo».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.