Tato Grassi: “Saronno in finale con orgoglio. Siamo pronti e motivati”

Il tecnico della AZ Pneumatica alla vigilia della finale con Lumezzane (sabato 26, ore 21). "Fusella e Politi saranno ossi duri per Gamazo. Siamo pronti a dare il meglio"

claudio tato grassi timeout robur az saronno

Aria di vigilia di grande appuntamento in casa Robur Basket Saronno. La AZ Pneumatica, protagonista sino a qui di un’ottima stagione nel campionato di Serie C Gold è pronta per l’epilogo: una delle due finali-promozione in partita unica in programma sabato 26 giugno sul campo neutro di Chiari.

Saronno e Lumezzane si sfideranno alle ore 21, quindi dopo l’altra finale che vede opposte Desio e Borgomanero: un ultimo atto ai quale la squadra affidata a coach Claudio “Tato” Grassi arriva «con grande voglia e motivazione» come spiega lo stesso tecnico (e bandiera) biancoazzurro a poche ore dal match.

«Stiamo fisicamente bene, anche se purtroppo saremo in campo senza due uomini – ricorda Grassi – come Quinti che ha saltato anche le semifinali e Tresso che si è fratturato la mandibola in Gara2 contro Romano Lombardo. In questo modo perdiamo una delle nostre caratteristiche, quella di avere una rotazione ampia, a 10-11 uomini, che ci ha permesso di arrivare sino a questo punto, però siamo pronti per giocare le nostre carte in una gara secca come quella che ci attende».

Saronno era senza dubbio la favorita del Girone C, ma è squadra differente per costruzione dalle altre tre formazioni che si disputeranno le due promozioni in Serie B. «Rispetto a chi è arrivato in finale, noi siamo l’unico team ad avere un’impronta totalmente dilettantistica, e parlo sia dei giocatori sia dei tecnici. La società ha fatto una scelta e seguito una filosofia, noi siamo orgogliosi di avere questo spirito. Lo dico senza nulla togliere ha chi ha fatto strade differenti, con roster con giocatori importanti e programmi che prevedono 6/7 allenamenti a settimana. Noi ci fermiamo a tre sedute, non siamo i favoriti ma ci proveremo».

Lumezzane può contare su un totem come l’oriundo Gamazo, che viaggia ben oltre i 20 punti di media e rappresenta il bomber principe dei playoff di C Gold Lombardia. «Un terminale molto importante senza dubbio, ma non è l’unico perché l’altro oriundo Merlo e la guardia Mastrangelo sono altrettanto pericolosi. E il resto della squadra è formato da buoni elementi di categoria. Gamazo deve ricevere palla per fare canestro (ipotizzabile quindi che si provi a tagliare i rifornimenti in area ndr), gli altri andranno guardati a vista. Però credo che anche Gamazo dovrà avere timore della nostra coppia di lunghi formata da Politi e Fusella: se lui è il centro più forte, preso come singolo giocatore, del campionato, i miei due giocatori rappresentano secondo me il “tandem” più completo sotto canestro. E come Gamazo dovrà temere loro due, anche gli altri nostri avversari non potranno sottovalutarci. Poi vada come vada».

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.