Un nuovo presidente per l’associazione genitori delle medie di Azzate, tutti i servizi garantiti

Pierpaolo Di Murro prende il posto di Alessandro Ghiselli. Anche per l'anno prossimo sono garantiti il pasto assistito per chi lo desidera e i corsi del pomeriggio

Scuola media azzate

Si chiama Pierpaolo Di Murro il nuovo presidente dell’associazione genitori della scuola media di Azzate. Sostituirà Alessandro Ghiselli per molti anni “anima” dell’associazione che nel plesso di Azzate ha un ruolo fondamentale nella gestione dei servizi extra scolastici.

Ghiselli, che era rimasto alla presidenza dell’associazione pur non avendo più i figli nella secondaria di primo grado, passa l’incarico a Di Murro dopo un periodo in cui sembrava non ci fossero candidati disposti a farsi carico degli impegni che il gruppo dei genitori deve affrontare durante l’anno.

Dopo un paio di riunioni in streaming è arrivato il nome di Di Murro. «Sono stati due momenti importanti, di condivisione – dice Claudia Miterangelis, consigliere di maggioranza e presidentessa del Consorzio della Valbossa, organismo che raccoglie i Comuni che si appoggiano al plesso di Azzate, ovvero Daverio, Galliate, Bodio, Brunello e Inarzo- Ora possiamo dire ai genitori che tutti i servizi riprenderanno con la ripresa dell’anno scolastico. Il pasto assistito, che viene gestito direttamente dall’associazione genitori, sarà garantito a tutti gli alunni, anche quelli che non frequentano il pomeriggio e verranno riproposti i corsi pomeridiani di lingua inglese, di teatro e molto altro. Abbiamo già pensato alle borse di studio per gli alunni più meritevoli: insomma, si ricomincia a lavorare.

La collaborazione con l’associazione genitori è fondamentale per garantire un servizio alle famiglie dei ragazzi che frequentano le medie di Azzate e il rapporto con l’amministrazione comunale è sempre stato intenso e proficuo. Siamo lieti di collaborare con il nuovo presidente. Ora attendiamo settembre con la speranza che i ragazzi possano frequentare in presenza e senza limitazioni eccessive. Con la dirigente collaboreremo per la redazione del piano di diritto allo studio sperando di poterlo arricchire».

«Sarà questo con molta probabilità l’ultimo atto del Consorzio della Valbossa che verrà presto sciolto per permettere la costituzione di un nuovo organismo più agile, una gestione associata tra i Comuni che permetterà di partecipare ai bandi regionali senza vincoli», ha detto il sindaco di Inarzo Fabrizio Montonati.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.