Boom di cento all’ISIS Keynes di Gazzada Schianno

Finale entusiasmante per l’ISIS Keynes di Gazzada Schianno. L’Istituto conferma i numeri in crescita, dalle soddisfazioni della maturità appena conclusa alle sfide nel nuovo anno scolastico che si apre con un boom di nuovi iscritti. E tra brindisi e nuovi progetti, la scuola augura a tutti buone vacanze

varie

Sono stati quattordici i cento dellISIS Keynes di Gazzada Schianno, di cui uno con lode, e ventisette gli studenti diplomati con una votazione compresa tra novantuno e novantanove.

Centoquarantuno in tutto i diplomati dell’anno scolastico appena concluso, tra questi soltanto quattro hanno conseguito il risultato minimo, cinquantotto un voto tra sessantuno e settantacinque, trentotto tra settantasei e novanta.

È un gran finale che regala le sue nuove eccellenze al territorio. Già chiaro l’orientamento dei ragazzi, molti dei quali si sono detti pronti per confrontarsi fin da subito con il mondo del lavoro; in tanti però hanno scelto di completare la loro formazione iscrivendosi all’Università o a percorsi di alta specializzazione tecnologica, portando comunque tutti il bagaglio di competenze acquisite a scuola e l’esperienza già maturata nei percorsi di alternanza.

I dati della maturità appena conclusa sono molto soddisfacenti. Il risultato, che premia senza dubbio l’impegno dei ragazzi, ma anche il lavoro encomiabile dei docenti, contribuisce a trarre un bilancio più che positivo dell’anno scolastico appena trascorso, caratterizzato tutto da numeri in forte crescita.

Il Keynes, infatti, guarda già avanti, alle sfide che la scuola è chiamata ad affrontare nel prossimo anno scolastico, forte di oltre 300 nuovi iscritti.

Anche questo è un dato molto interessante per l’Istituto: un numero che consolida il legame che la scuola ha stretto in questi anni con il territorio e non soltanto con il mondo produttivo e con le imprese, ma anche in termini di utenza. Dati che incoraggiano a proseguire con impegno e rinnovato entusiasmo.

Il Keynes di Gazzada Schianno è dunque già pronto per affrontare il nuovo anno scolastico nel rispetto di quelle che saranno le scelte del Governo. Il forte investimento in infrastrutture tecnologiche realizzato lo scorso anno costituisce un patrimonio che scuola intende mettere a frutto, marcando la strada già intrapresa per far fronte all’emergenza pandemica in caso di nuova ondata e potenziando comunque gli strumenti a disposizione degli studenti qualora il virus allenti la sua morsa.

E’ stato un anno impegnativo che si è comunque concluso con successo. I traguardi raggiunti esortano a realizzare nuovi progetti e iniziative che tutti i dipartimenti disciplinari hanno sempre portato avanti nello sforzo di adeguare la formazione ai cambiamenti della società, mantenendo la scuola al passo con le sfide sempre nuove che il mondo del lavoro pone ai ragazzi.

ISIS KEYNES
Via Morazzone, 37 21045 Gazzada Schianno (VA)
Tel. 0332 463213 – 0332 870615
vais01800p@istruzione.it – PEC:vais01800p@pec.istruzione.it

Sito

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 05 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da firelioness

    questa è una grande menzogna. Prepararci al lavoro? Sì, come no. Aiutarci durante la pandemia? Esattamente quando? Che mi dicevano di cavarmela da sola mentre non avevo né il WiFi né un PC? Sono stati l’esatto opposto di un aiuto. Hanno reso la pandemia ancora più difficile e insostenibile, soprattuto per una maturanda.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.