Botte e minacce alla madre, 34enne di San Giorgio su Legnano condannato a 3 anni e 6 mesi

L'uomo, in preda alla dipendenza dall'alcol, ha terrorizzato la donna che lo ha generato per mesi durante il lockdown dello scorso anno. Oggi è arrivata la condanna

parcheggio multipiano tribunale busto arsizio

È stato condannato a 3 anni e 6 mesi di carcere il 34enne di San Giorgio su Legnano D.M. che tra febbraio 2020 e maggio dello stesso anno ha aggredito numerose volte la propria madre durante i già difficili mesi del lockdown causato dalla pandemia.

L’uomo, spesso e volentieri sotto effetto di sostanze alcoliche, era accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali (con l’aggravante di averle procurate alla madre) nei confronti della donna, finita diverse volte in Pronto Soccorso per farsi medicare le ferite inflittegli dal figlio.

Botte, richieste continue di danaro, minacce via mail anche alla sorella, messaggi minatori intrisi di cieca  violenza erano diventati la routine fino a quando la donna non ha deciso di denunciarlo, paura che il ragazzo potesse passare ai fatti.

La pm Nadia Alessandra Calcaterra aveva chiesto la pena di 3 anni e 6 mesi al giudice per l’udienza preliminare Tiziana Landoni che ha accolto in pieno la richiesta.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.