Il candidato sindaco Tomasella condannato per manifestazione abusiva

Multa per il varesino che durante le restrizioni causate dalla pandemia ha sfidato le autorità organizzando una manifestazione in piazza: "Non pagherò"

Generica 2020

La sfida di Francesco Tomasella a qualsiasi autorità continua, nonostante una prima condanna arrivata oggi da parte del Tribunale di Varese con pena commutata in ammenda pecuniaria.

Il leader del movimento #IoApro durante i mesi delle restrizioni e ora candidato sindaco a Varese con la lista Varese Libera prosegue per la sua strada e ha apertamente dichiarato con un post su Facebook  che non pagherà la multa, non si opporrà alla sentenza e che serenamente continuerà la sua campagna elettorale.

Ho appena ricevuto una condanna penale per aver organizzato questo corteo a Varese contro il nuovo lockdown di novembre ed essermene assunto l’esclusiva responsabilità! Pena tradotta in cospicua sanzione economica che non intenderò mai pagare, ma che lo Stato farà il possibile per riscuotere! Non ho mai pianto per le conseguenze della mia coerenza nel trasformare le idee in azione. Solo se lo ricordino tutti i chiacchieroni che per gli stessi motivi non hanno mai rischiato nemmeno una multina; specialmente quei politicanti che nelle prossime settimane verranno a chiedervi i voti! Rispondetegli: ma voi dov’eravate nascosti nei mesi scorsi mentre Tomasella veniva denunciato per i nostri diritti?

Per lui era arrivata la denuncia una settimana dopo il corteo non autorizzato. L’iniziativa, che si svolse lo scorso 7 novembre, non era stata preavvisata all’Autorità di Pubblica Sicurezza e il promotore era stato, quindi, indagato in stato di libertà.

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.