Italia d’argento nel nuoto (4×100 stile) e nel tiro a volo con Bacosi

La staffetta stile libero maschile fa il record nazionale ed è seconda dietro gli USA. La tiratrice umbra perde di un solo piattello la finale con l'americana English

cerimonia apertura tokyo 2020

NUOTO
Quella tra domenica e lunedì non è stata solo la grande notte del nostro Nicolò Martinenghi nella piscina olimpica di Tokyo. Dopo il bronzo vinto dal 21enne di Azzate nei 100 rana, una seconda medaglia è arrivata dalla staffetta 4×100 stile libero maschile, un risultato storico perché in questa specialità l’Italia non aveva mai ottenuto un podio olimpico.

Il quartetto azzurro, formato da Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri e Manuel Frigo ha ritoccato di 19 centesimi il record italiano già ottenuto in batteria: nella finale l’Italia ha nuotato in 3’10″11 ed è stata superata solo dagli Stati Uniti in 3’08″97.

Bronzo all’Australia che ha pagato 11 centesimi di ritardo dagli azzurri, che avevano aperto la finale con Miressi bravo a virare vicino a Dressel e a concludere al quarto posto i primi cento metri. Nella seconda frazione Ceccon ha messo il turbo recuperando una posizione e avvicinando la Francia, poi superata da un ottimo Zazzeri capace di riavvicinare anche l’americano Becker. Nella quarta e ultima frazione Frigo ha mantenuto la piazza d’onore dietro all’imprendibile Apple, resistendo però al grande ritorno dell’Australia con Chalmers, capace di risalire sino al terzo posto ma non di superare l’Italia.

TIRO A VOLO

Il secondo argento italiano della giornata arriva dal tiro a volo nella specialità dello skeet femminile. A salire sul podio la umbra Diana Bacosi, 38enne di Città della Pieve, già oro a Rio 2016. Soddisfazione mista a un pizzico di rammarico per l’azzurra, che in finale è stata superata di misura dall’americana Amber English: le due avversarie si erano lasciate via via alle spalle le altre concorrenti compresa la temibile cinese Wei Meng che si era qualificata con il migliore punteggio. English e Bacosi sono arrivate appaiate all’ultima serie di 10 piattelli dove però l’azzurra ha commesso due errori chiudendo con un totale di 55/60 mentre l’americana ha sbagliato solo l’ultimo piattello, ormai ininfluente, e ha vinto l’oro con 56/60.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.