Nominato il nuovo Cda di Saronno Servizi. Contratti in scadenza prorogati fino al 31 dicembre

Il Consiglio comunale di Saronno ha prorogato i contratti di servizio in scadenza fino al 31 dicembre. Nel pomeriggio di ieri sono stati nominati i quattro membri del Cda di competenza del Comune di Saronno

Generica 2020

Sono stati prorogati dal Consiglio comunale di mercoledì 30 giugno i contratti di servizio in scadenza tra il Comune di Saronno e la Società Saronno Servizi spa.

Della società, partecipata dal Comune di Saronno per il circa 98%, fanno parte anche i Comuni di Gerenzano, Origgio, Uboldo, Ceriano Laghetto, Albiate, Caaronno Pertusella, Misinto, Rovello Porro, Solbiate Olona per un bacino di utenza di circa 80 mila persone.

Saronno Servizi gestisce per il Comune di Saronno diversi servizi: la riscossione tributi, il controllo varchi e il rilascio permessi ztl, il canone lampade votive, la riscossione delle sanzioni, la gestione delle farmacie comunali e degli impianti sportivi, la gestione dei parcheggi, la fornitura di energia e il servizio idrico (quest’ultimo passerà ad Alfa srl).

«Tra questi servizi i contratti in scadenza al 30 giugno si riferiscono alla riscossione tributi, al controllo varchi e rilascio permessi ztl e alla riscossione delle sanzioni del codice della strada e al canone lampade votive» ha spiegato l’assessore Giulia Mazzoldi, con delega a Bilancio, Patrimonio, Società partecipate, Commercio e Attività produttive. 

I contratti in scadenza sono stati quindi prorogati fino al 31 dicembre 2021 «per permettere l’elaborazione di un piano industriale che tenga conto delle potenzialità della società – ha sottolineato l’assessore Mazzoldi -, alcune delle quali ancora inespresse e del trasferimento del ramo idrico ad Alfa, che avverrà entro la fine del 2021 e che sottrarrà alla società una quota importante di fatturato. Per affrontare queste nuove sfide stiamo elaborando un piano strategico di sviluppo sia in senso territoriale, continuando l’attività di promozione con altri Comuni del territorio, sia incrementando e diversificando i servizi offerti».

Ieri (30 giugno) inoltre l’assemblea dei soci di Saronno Servizi spa ha nominato il nuovo Consiglio di amministrazione: il Comune di Saronno ha scelto i quattro membri del consiglio di sua competenza, ponendo alla guida della società Pietro Maria Insinnamo. Con lui i consiglieri Marco Barchiesi, Marialuisa Cremonesi e Annalisa Renoldi. Il quinto membro del Consiglio di amministrazione verrà indicato nei prossimi giorni dagli altri comuni soci che hanno quote di minoranza all’interno della società.

«La perdita del ramo dell’acqua potrebbe essere fatale per questa società se non si troveranno nuove strade da percorrere – ha evidenziato in conclusione della discussione sul punto Pierluigi Gilli -. La prima strada da percorrere è quella di cercare di ottenere la partecipazione alla società di altri Comuni o altri enti che ne possano fare parte. Se Saronno Servizi non si espande anche territorialmente, il destino diventa difficile».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.