Sciopero nazionale del trasporto aereo con presidio all’aeroporto di Linate

I lavoratori incroceranno le braccia per per 24 ore. In occasione dello sciopero, inoltre, i sindacati della Filt Cgil, Uiltrasporti ed Ugl TA hanno organizzato un presidio all’aeroporto di Milano Linate

Milano generica

Sciopero nazionale del trasporto aereo, martedì 6 luglio: i lavoratori incroceranno le braccia per per 24 ore. In occasione dello sciopero, inoltre, i sindacati della Filt Cgil, Uiltrasporti ed Ugl TA hanno organizzato un presidio all’aeroporto di Milano Linate, piano arrivi zona parcheggio Ncc, dalle ore 10 alle 14.

I sindacati scendono in piazza per dire «No ai licenziamenti per tutto il settore» e richiedere un tavolo di crisi permanente sul trasporto aereo per la risoluzione delle crisi delle società di gestione aeroportuale, degli handlers, del catering e di tutti i vettori. «Chiediamo anche la definizione della clausola di sito di Linate e Malpensa in difesa dell’occupazione e dei diritti acquisiti – affermano i sindacati -. Intendiamo aprire vertenze aziendali per i personale di terra e di volo e chiediamo anche la rivisitazione del piano nazionale degli aeroporti. Va tutelata la salute, la sicurezza e vanno riconosciuti i lavori gravosi. È necessaria l’applicazione dell’art.203 del decreto rilancio sui minimi contrattuali e il rifinanziamento del fondo di solidarietà del trasporto aereo».

info-redazione@legnanonews.com
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.