Visita al Policlinico di Milano della vicepresidente Moratti e dell’assessore Bolognini

La direzione dell'ospedale ha accolto i rappresentanti regionali e mostrato le attività di alcuni reparti in prima linea nella gestione dell'emergenza sanitaria e il cantiere del futuro presidio

visita dell'assessore Moratti

Un sopralluogo per ‘toccare con mano’ tutte le novità del Policlinico di Milano, ma anche per confrontarsi con i nostri vertici sugli sforzi organizzativi e gestionali per la pandemia e per avere un aggiornamento sull’avanzamento dei lavori per la realizzazione del Nuovo Ospedale.

La vicepresidente e assessore regionale al Welfare, Letizia Moratti, con l’assessore allo Sviluppo Città metropolitana, Giovani e Comunicazione, Stefano Bolognini, hanno visitato l’spedale accompagnati dal presidente Marco Giachetti, dal direttore generale Ezio Belleri e dal direttore scientifico Silvano Bosari.

La vicepresidente Moratti e l’Assessore Bolognini hanno incontrato i medici e gli infermieri dei reparti di Chirurgia Generale, di Medicina d’Urgenza e di Cardiologia, reparti ora tornati alla ordinaria attività dopo essere stati utilizzati per accogliere pazienti Covid che in Policlinico sono stati dall’inizio della pandemia ad oggi 3.352, con oltre 300 posti letto dedicati (1/3 dei letti totali).

La visita ha portato i rappresentanti di Regione Lombardia anche a percorrere gli ambienti del Ponti, uno dei padiglioni ristrutturati negli ultimi mesi nonostante il Coronavirus, e ora sede del nuovo Centro Prelievi, del Cup e di uno dei 3 Centro Vaccinali gestiti dal Policlinico ( assieme all’HUB di FieraMilanoCity e all’Hub Palazzo delle Scintille ) che in totale registrano ad oggi oltre 820 mila dosi somministrate.

«Il Policlinico, seguendo il piano di emergenza regionale, e grazie al lavoro dei suoi professionisti per rispondere ai bisogni assistenziali causati dalla pandemia ha dovuto e saputo trasformarsi e plasmarsi in termini strutturali, organizzativi e gestionali con rapidità e continuità sviluppando un modello di intervento di cui faremo tesoro» commenta Ezio Belleri, direttore generale, presentando i dati di sintesi di oltre 1 anno e 5 mesi di impegno in prima linea.

Silvano Bosari, direttore scientifico ha mostrato anche i risultati della scienza prodotti in questo biennio con un trend positivo su tutti i parametri scientifici che confermano il Policlinico al primo posto per produzione scientifica in Italia.

La visita è stata l’occasione per fare il punto sui lavori per la realizzazione del Nuovo Ospedale: in particolare, il cantiere, che si estende per 23mila metri quadri, in questo momento si trova nella fase di ultimazione delle opere di fondazione speciale e di scavo, e sta già recuperando il parziale stop dovuto al recente lockdown per Covid-19.

Sono stati rimossi 180mila metri cubi di terra, utilizzando macchinari a basso impatto ambientale, monitorando costantemente le vibrazioni, le polveri e il rumore generati dai lavori. La fase successiva vedrà la realizzazione della piastra di fondazione e i piani interrati, su cui poggerà l’intero edificio.

Il programma dei lavori prevede la conclusione della realizzazione del nuovo edificio per la fine del 2023 che sarà pronto ad accogliere il primo paziente il 1° semestre del 2024 dopo aver concluso le fasi di accreditamento e di collaudo.

«I lavori proseguono per la realizzazione di un ospedale innovativo, al centro della città, che segue criteri di costruzione e di gestione attenti alla sostenibilità, all’ambiente e all’umanizzazione. Il Covid, che ha rallentato i lavori solo per pochi mesi, ci ha dato l’opportunità di riprogettare alcuni aspetti per garantire maggiore flessibilità e massima attenzione a percorsi differenziati. Anche per questo il Nuovo Policlinico sarà un ospedale innovativo” cosi ha concluso Marco Giachetti, Presidente del Policlinico al termine della visita al cantiere.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.