Anche a Busto Arsizio si torna ad assaporare i film in sala con Sguardi d’Essai

Riparte la stagione del circuito delle piccole sale di Busto Arsizio. Al via le rassegne di Fratello Sole, Manzoni, San Giovanni Bosco e Lux

Generico 2018

È tempo di tornare in sala, di riappropriarsi della magia di stare seduti al buio, davanti al grande schermo, dove le emozioni si amplificano. È tempo di tornare ad uno slow cinema, da consumare piano, lentamente, che è da sempre la missione di Sguardi d’essai.

Martedì 28 settembre si apre la nuova rassegna di cinema d’essai a Busto Arsizio: «Un calendario – spiega il curatore Paolo Castelli – che disegna una mappa dettagliata del miglior cinema italiano, europeo e internazionale». Tra i titoli italiani spiccano Cosa sarà di Francesco Bruni, Il cattivo poeta di Gianluca Jodice, Volevo nascondermi di Giorgio Diritti e Favolacce di Fabio D’Innocenzo. Per la promozione del cinema italiano, Sguardi d’essai è anche partner del B.A. Film Festival, che sarà ospitato nelle sale del coordinamento dall’8 all’11 novembre.

Per il cinema europeo si segnalano una piccola chicca francese come I profumi di Madame Walberg di
Grégory Magne e I Miserabili di Ladj Ly, storia contemporanea ambientata nella periferia di Parigi che cita
nel titolo il capolavoro di Victor Hugo. Sempre dal cinema francese viene recuperato un film cult del 2001: Il
favoloso mondo di Amelie di Jean-Pierre Jeunet, riproposto nella nuova versione 4K.

Nel panorama internazionale non potevmanzoano mancare titoli da Oscar come Nomadland di Chloé Zhao,
premiato nel 2021 come Miglior film, Miglior regista e Miglior attrice (Frances McDormand), e The Father di
Florian Zeller, vincitore per le categorie Miglior attore protagonista (Anthony Hopkins) e Migliore
sceneggiatura non originale (Florian Zeller e Christopher Hampton). A questi si affiancano Un altro giro di
Thomas Vinterberg, Miglior film in lingua straniera, e Minari di Lee Isaac Chung con la Migliore attrice non
protagonista (Yoon Yeo-jeong).

Uno spazio particolare è riservato ai registi sudcoreani con quattro titoli in calendario. Tra questi si
segnalano Madre e Memorie di un assassino, diretti entrambi da Bong Joon-ho, primo regista sudcoreano candidato e pluripremiato agli Oscar 2019 con Parasite. Tra i titoli da vedere assolutamente in sala La vita nascosta di Terrence Malick, film solenne e ipnotico della durata di 173 minuti.

Seguendo il calendario, le proiezioni si terranno: al San Giovanni Bosco il martedì alle ore 21; al Manzoni il mercoledì alle ore 16 e alle 20.30; al Fratello Sole il giovedì alle ore 16 e alle 21, con repliche la domenica alle ore 16; al Lux il venerdì e la domenica alle ore 21. La rassegna autunnale è consultabile sul sito www.sguardidessai.com alla pagina Programmi nelle sale.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. gianbekk
    Scritto da gianbekk

    cinema d’essai? ah…son quei cinema dove danno film deludenti, uno entra, paga, guarda il film e dopo dice: “tutto qui? ESSAI!”

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.