Auto-sospeso dal partito il coordinatore Saronnese di Fratelli d’Italia condannato per appropriazione indebita

Parla il portavoce provinciale di Fratelli d'Italia Andrea Pellicini: "Ho accettato le dimissioni, gli consentiranno di potersi difendere con maggiore serenità evitando altresì qualsivoglia coinvolgimento improprio del partito"

ernesto credendino

Il portavoce provinciale di Fratelli d’Italia Andrea Pellicini ha accettato le dimissioni di Ernesto Credendino dalla carica di presidente del Circolo FdI di Saronno. Credendino si è anche auto sospeso dal partito.

L’avvocato saronnese, molto impegnato in politica con Fratelli d’Italia, è stato condannato in primo grado a 3 anni di reclusione per appropriazione indebita dal giudice monocratico del Tribunale di Busto Arsizio, Nicoletta Guerrero (qui i dettagli della condanna).

“Le dimissioni dall’incarico – ha dichiarato il coordinatore FdI Pellicini – gli consentiranno di potersi difendere con maggiore serenità, evitando altresì qualsivoglia coinvolgimento improprio del partito. Ricordo a tutti che si tratta di una pronuncia non definitiva, che Credendino ha diritto di impugnare”. Pellicini ha poi annunciato che, subito dopo la tornata delle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre, sarà nominato un commissario cittadino nella persona di uno dei dirigenti della federazione provinciale. “Sarà un incarico a tempo determinato, della durata massima di quarantacinque giorni, in attesa di condividere una soluzione per il futuro con i rappresentanti di Fdi sul territorio”.

Credendino si è difeso spiegando di aver saputo solo 3 mesi fa del processo a suo carico, dal suo avvocato d’ufficio, e annuncia che farà ricorso

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.