Il G8 di Genova visto dalle donne: Monica Lanfranco al Cuac di Gallarate

La scrittrice e giornalista presenterà al circolo Cuac di Gallarate il libro "Voi siete in gabbia, noi siamo il mondo. Punto G., il femminismo al G8 di Genova (2001-2021)"

G8 di Genova 2001 - le foto

Dopo il successo dello spettacolo musicale del gruppo Karminantes dello scorso 4 settembre, la Casa delle donne Anna Andriulo di Gallarate propone una nuova iniziativa culturale: la presentazione del nuovo libro della giornalista e scrittrice Monica Lanfranco, Voi siete in gabbia, noi siamo il mondo. Punto G., il femminismo al G8 di Genova (2001-2021).

L’appuntamento è per sabato 18 settembre 2021 alle ore 21 alla sede del circolo Cuac a Gallarate, con ingresso da via Torino 64.

Il G8 di Genova

A vent’anni dai tragici fatti del G8 di Genova, la scrittrice propone un libro che esprime il punto di vista delle tante donne presenti agli eventi, anche per consentire a tutti, in primis i più giovani, di capire e sapere cosa è accaduto nel capoluogo ligure, e il perché. Il libro non è solo un racconto personale e politico di Monica Lanfranco, ma anche un excursus sui tanti progetti femministi ancor oggi poco conosciuti e diffusi, con uno sguardo al femminile sui tragici eventi di quei giorni di
vent’anni fa. Forse più di tanti altri, proprio la galassia femminista ha saputo cogliere i pericoli della globalizzazione neoliberista per il pianeta e per la vita di ognuno di noi; le riflessioni scaturite allora sono, purtroppo, ancora di grande attualità, come dimostrano molte piaghe che affliggono sempre più il genere umano, dalle guerre al dramma dei migranti in fuga, dalla deforestazione alla graduale scomparsa dei ghiacciai, dalla diffusione della povertà alla mancanza dei vaccini nei paesi non industrializzati.

Lo slogan di tante donne a Genova è stato “Voi siete in gabbia, noi siamo il mondo” ed è forse il momento di lavorare ancora e ancora perché chi crede nei principi di libertà e civiltà possa aprire le gabbie in cui tanti si lasciano rinchiudere allettati da inutili bisogni.

Chi è Monica Lanfranco

Discepola della indimenticabile partigiana Lidia Menapace, non è solo giornalista e scrittrice: si occupa costantemente di interventi di formazione sul tema dei diritti e della parità di genere, nonché sulla risoluzione dei conflitti in modo nonviolento nei luoghi di lavoro, tra donne e uomini.
Lanfranco è anche conduttrice radiofonica ed è impegnata in produzioni di cortometraggi; ha fondato nel 1994 il
trimestrale femminista “Marea”.
La sua collaborazione con la Casa delle Donne di Gallarate ha profonde radici, offrendo spesso il suo apporto creativo e di grande competenza anche per le piece teatrali del gruppo amatoriale “Dietro le quinte”, costola della associazione gallaratese, nato con l’intento di portare in scena con copioni autoprodotti i temi della libertà e della dignità al femminile.
Nel corso della serata si esibirà il Coro Rebelde di Varese, gruppo spontaneo “specializzato” in canti della Resistenza, della libertà, dell’uguaglianza e del lavoro.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.