La difesa della Pro Patria regge l’urto del Piacenza. Parker entra e segna

Il pareggio 1-1 contro il Piacenza è “un match dai mille volti”. Nessun giocatore sfigura ma nessuno eccelle. Fatta eccezione per i cambi in attacco

Piacenza Calcio - foto Marco Giussani

(Foto Marco Giussani – pagina facebook Pro Patria)

In un derby tra tigrotti biancoblu e lupi biancorossi, il pareggio per 1-1 è forse il risultato più giusto. La Pro Patria si difende bene nel primo tempo, nel secondo cambia gli attaccanti e inizia pure ad attaccare l’area, trovando con Parker il gol e la superiorità numerica grazie a Piu (bravo a far ammonire due volte Tafa). Ma nel finale il Piacenza in 10 uomini agguanta prima il pareggio e nel recupero sfiora addirittura l’impresa in rimonta.

Caprile 6: Dopo l’uscita sbaglia su Sekulov di domenica scorsa, anche oggi rischia grosso, questa volta contro Dubickas. Incolpevole sul gol di Gonzi, trafitto contro tempo con l’alibi del pallone sporcato

Sportelli 6,5: Prestazione solida ma costretto al cambio per infortunio dopo soli 45 minuti. Nel primo tempo la Pro Patria rischia pochissimo

  • 46’ – Fietta 6: Bene in ruolo non suo. Devia il tiro di Gonzi

Boffelli 6: Parte centrale della difesa a tre, “ruolo” che poi spetta a Fietta

Saporetti 5,5: Non una brutta partita ma è quello che subisce di più l’attacco piacentino (Cesarini su tutti) ed l’unico difensore ad essere ammonito per colpa di un fallo,  proprio su Cesarini.

Pizzul 6: gara sufficiente, respinge bene gli esterni. Ammonito, nel finale Prina preferisce però l’esperienza di Colombo

  • 88’ – Colombo SV

Galli 6: Forse il meno in vista del centrocampo ma non per questo marginale. Da mezzala serve poco gli Castelli e Stanzani, ma poi il reparto cambia interpreti

Bertoni 6: Aiutato tanto dietro, qualche passaggio sbagliato in impostazione in una partita condita da tanti errori di squadra tra primo tempo e quarto d’ora finale

Nicco 6,5: Ex del match e tra i giocatori con più qualità in campo ha voglia di incidere ma ci riesce solo a metà. Esce stanchissimo

  • 88 – Ferri SV

Pierozzi 6: Un passo in dietro rispetto alla bella partita giocata a sinistra contro la Juve. Sulla destra si fa vedere soprattutto ad inizio secondo tempo. Nel finale si sacrifica anche in copertura con un brivido nel finale (che forse a caldo gli punto quel mezzo punticino)

Stanzani 5,5: Tocca pochissimi palloni e non riesce ad entrare in partita. Ma non sono solo demeriti suoi

  • 46’ – Piu 7: entra a metà gara e grazie a due palloni controllati fa iscrivere Tafa prima sulla lista dei cattivi e poi lo spedisce negli spogliatoi anzitempo

Castelli 6: Come il compagno il reparto con cui parte titolare. Da boa recupera qualche pallone in più

  • 46’ – Parker 6,5: Secondo Prina oggi alla Pro Patria oggi sono mancati centimetri e kg. Quando è entrato ha sopperito a questa lacuna biancoblu in area di rigore e ha trovato il meritato primo gol stagionale

Pareggio amaro per la Pro Patria a Piacenza: finisce 1 a 1

Marco Tresca
marco.cippio.tresca@gmail.com

 

Rispettare il lettore significa rispettare e descrivere la verità, specialmente quando è complessa. Sostenere il giornalismo locale significa sostenere il nostro territorio. Sostienici.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.