Lo sport torna in piazza a Busto Arsizio: “A caccia di nuove iscrizioni per non morire”

Nonostante i grandi problemi causati dalle limitazioni per la pandemia, le società sportive provano a rilanciarsi con una mezza giornata di attività nelle vie cittadine. Spazio dedicato allo sport disabili

Generica 2020

Torna a grande richiesta, sabato 25 settembre dalle 15.00 alle 19.00 “Busto: Sport per tutti”, la manifestazione che porterà nelle vie e nelle piazze del centro decine di società, con atleti, allenatori, dirigenti che inviteranno a provare le varie discipline e a dare tutte le informazioni necessarie per orientarsi nella ricchissima offerta del mondo sportivo bustese.

Una richiesta pressante che arriva dal mondo delle società sportive, fortemente provato e a tratti ridimensionato dalla pandemia, come conferma Cinzia Ghisellini, neo-eletta presidente dell’Associazione delle Società Sportive Bustesi: «Della nostra associazione fanno parte 80 società sportive cittadine e ce ne sono alcune che sono ad un passo dalla chiusura per mancanza di iscritti. Questa pandemia ha fermato tutto lo sport dilettantistico e ha causato danni enormi al settore. Per questo siamo davvero contenti di poter tornare in piazza a mostrare l’ampio ventaglio di proposte per i ragazzi, sperando di poter tornare anche nelle scuole il prima possibile».

Basti pensare alla completa assenza dei corsi base, quelli che introducono i più piccoli ad uno sport – aggiungono dall’Assb. Questo problema si ripercuoterà non solo su queste due annate ma anche su quelli a venire. Altro problema è la questione del green pass e del tampone: i bambini sotto i 12 anni non sono vaccinati e ogni tampone per verificare la negatività è un costo che si ripercuote su società sportive e famiglie.

L’iniziativa, infatti, è organizzata dall’Assbcol supporto dell’Amministrazione Comunale e la collaborazione di Distretto del Commercio, Ascom, Comitato Commercianti Centro Cittadino, Istituti Scolastici Olga Fiorini e Marco Pantani e la partecipazione del Panathlon Club La Malpensa.

L’evento di sabato trasformerà il centro di Busto in una grande palestra a cielo aperto dove provare tutti gli sport che è possibile praticare in città: una cinquantina le società che hanno già aderito ma altre si aggiungeranno.

Generica 2020

Si potrà provare pattinaggio, scherma, calcio, danza, basket, ciclismo, arti marziali, volley, nuoto, sport invernali e molto altro; insomma un’opportunità per i più giovani e per le famiglie di conoscere da vicino e toccare con mano la qualità dello sport bustese, all’avvio della stagione sportiva. Le vie e le piazze in cui saranno presenti gli stand: via Cavallotti , via Bramante, piazza Santa Maria, via Cardinal Tosi, piazza San Giovanni, via Fratelli d’Italia, piazza vittorio Emanuele II.

Uno spazio è stato dedicato appositamente alle società sportive che si occupano di sport paralimpici e per l’occasione in via Fratelli d’Italia è prevista la presenza degli atleti della Federazione Italiana Sport Paralimpici.

Più che soddisfatta l’assessore allo Sport Laura Rogora che non dimentica gli sforzi fatti, insieme alla consigliera Paola Reguzzoni, per aiutare le società sportive: «Ricordiamo i contributi covid che sono stati erogati nei mesi scorsi e la mozione presentata dalla Lega per aumentare i contributi alle società sportive a partire dal prossimo anno. Ora si ritorna a mettere in mostra la grande varietà di proposte sportive della città ma presto contiamo di riportare nelle scuole le società sportive con un piano collegato ai dopo-scuola».

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Settembre 2021
Leggi i commenti

Foto

Lo sport torna in piazza a Busto Arsizio: “A caccia di nuove iscrizioni per non morire” 2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.