Dopo Topazio, in arrivo sul lago Maggiore un nuovo traghetto ibrido, il San Cristoforo

In occasione della settimana europea della mobilità sostenibile è tornata sul Lago Maggiore la motonave ibrida Topazio. L'ingegnere Paolo Bianchi "A novembre in arrivo il traghetto San Cristoforo"

Topazio

Un paesaggio che saluta l’arrivo dell’autunno in una giornata di sole, la prua che solca le acque azzurre di un lago che viene accarezzato da un’imbarcazione attenta all’ambiente e che rpesto potrà avere una sorella, così da garantire meno inquinamento e più attenzione verso il Verbano e la sua natura.

Topazio

Nell’ambito delle iniziative organizzate in occasione della Settimana Europea della Mobilità dal Comune di Luino, la nuova motonave ibrida Topazio di Navigazione Lago Maggiore è stata la protagonista della giornata di oggi 21 settembre.

A partire dalle 13.30 e fino alle ore 16.35 Topazio ha viaggiato tra gli scali di Luino, Cannero, Cannobio e Maccagno, dando a chi ci è salito l’opportunità di guardare il lago e i paesaggi in maniera sostenibile, così come garantisce la nuova motonave Topazio.

La Topazio a primo impatto può sembrare uguale a tutte le altre, oltre la sua estetica particolarmente curata e nuova, ma in realtà un primo sguardo alla cabina del comandante ti fa cambiare subito idea. Un sistema di navigazione innovativo e molto tecnologico permette di gestire Topazio, una motonave diesel elettrica che approdando in maniera completamente silenziosa riduce l’inquinamento acustico ed ambientale per via dei suoi motori elettrici, che diventano diesel durante la navigazione.

Un principio di funzionamento analogo anche al traghetto “San Cristoforo” che al contrario di Topazio però, in una visione di economia circolare, sarà il risultato della riconversione di una vecchia barca. «Invece di dismettere qualcosa, viene migliorato con una tecnologia maggiormente sostenibile» racconta Paolo Bianchi, il direttore per la Navigazione Lago Maggiore.

Il nuovo traghetto approderà sul lago Maggiore nel mese di novembre e sarà attivo tra Laveno e Intra. Tra le persone imbarcate sulla nuova motonave c’erano il sindaco di Luino Enrico Bianchi, la vicesindaca Antonella Sonnessa, l’assessore alla Cultura e al Turismo Serena Botta, la consigliera Valeria Squitieri,  e l’esperto di mobilità sostenibile Matteo Toson.

Topazio

Ad accoglierli il direttore della Navigazione Paolo Bianchi che li ha accompagnati alla scoperta di Topazio, raccontandone con entusiasmo le funzionalità. Il primo giorno di autunno ha quindi incorniciato questi momenti, il vento scorreva tra i capelli e la sensazione era quella di stare su una “barca a vela”, per via del poco rumore e movimento. La rappresentanza luinese ha poi raggiunto Cannobio, dove ad attenderli c’erano il vicesindaco di Cannobio Ignazio Littera e il consigliere di maggioranza di Cannero Antonio Meucci, che insieme hanno fatto ritorno a Luino.

Presentato a Luino il progetto “Smart border” per una mobilità dolce e sostenibile

«E’ un vero piacere poter essere oggi a bordo di Topazio, un vero esempio di mobilità sostenibile e di grande confort di bordo – ha detto il sindaco Enrico Bianchi – E proprio la valorizzazione dei temi di mobilità sostenibile e transfrontaliera rappresentano i temi centrali del Progetto Interreg Italia Svizzera 2014-2020 denominato Smart Border, un progetto che, come presentato lo scorso venerdì in conferenza stampa, si prefigge l’obiettivo di sviluppare il dialogo tra gli Enti territoriali al fine di individuare strategie che possano agevolare e promuovere il trasporto pubblico transfrontaliero con visione multimodale ferro-gomma, mobilità lenta e lacustre».

«Abbiamo accolto con favore la richiesta del Comune di Luino di far navigare la Topazio sulle corse dell’alto lago in occasione della Settimana Europea della Mobilità poiché il tema della sostenibilità ambientale rappresenta senza dubbio uno degli obiettivi che la Navigazione Lago Maggiore e più in generale la Gestione Laghi, che gestisce il servizio anche sui laghi di Como e Garda,  sta perseguendo nei propri progetti attuali e futuri –  ha continuato Paolo Bianchi –  Siamo convinti che la sensibilizzazione e la progettualità su questi importanti temi possa contribuire a dare valore al territorio del lago Maggiore, creando così attrattiva per l’intero sistema turistico».

Ma a quali esigenze risponde Topazio? E sopratutto, qual è l’augurio perché questa mobilità sostenibile anche via acqua si concretizzi? Nel video quello che ci hanno raccontato gli interpreti di questa giornata.

ilarianotari2001@gmail.com
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Settembre 2021
Leggi i commenti

Video

Dopo Topazio, in arrivo sul lago Maggiore un nuovo traghetto ibrido, il San Cristoforo 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.