Una vacanza sostenibile: visitare Roma con un occhio all’ambiente

La voglia di viaggiare non se n'è mai andata e adesso finalmente ritorna l'opportunità di farlo

Como, la strada che porta al Colosseo (inserita in galleria)

La recente pandemia, e le conseguenti restrizioni adottate per contrastarne la diffusione, hanno avuto un impatto positivo sull’ambiente, seppur solo nel breve periodo. Si è assistito, tra l’altro, al miglioramento temporaneo della qualità dell’aria. Quanto avvenuto sembra aver alzato il velo sull’importanza della sostenibilità ambientale. Si sono così moltiplicati gli appuntamenti volti a rendere più consapevoli le persone in merito a questo aspetto. A cambiare è stato anche il modo di organizzare le vacanze, con diverse persone intente a valutare alternative più consapevoli. Ecco alcuni suggerimenti per un soggiorno a Roma all’insegna del turismo sostenibile.

Consigli per una vacanza rilassante nella città eterna

L’immenso patrimonio artistico della Capitale, la sua inimitabile cucina, sia a livello di creatività che di sapori, e il sorriso accogliente dei cittadini, ha reso Roma una della mete più ambite per i turisti provenienti da tutto il mondo. Tuttavia, oggi più che mai è indispensabile custodire i suoi tesori, rispettandoli e riducendo l’impatto sull’ambiente. In che modo? Magari optando per un weekend eco-friendly alla scoperta degli angoli nascosti, dando lustro a realtà poco note, contribuendo così a valorizzare i prodotti tipici locali. Andare alla ricerca dei mercatini biologici, e scegliere di soggiornare presso un bed&breakfast ecologico, non sono scelte da sottovalutare. Ma la “filosofia green” può essere portata avanti anche valutando attentamente cosa mangiare. In questo ambito, un’ottima idea è rivolgersi a chi mostra particolare attenzione nella selezione delle materie prime. Meglio privilegiare ristoranti capaci di offrire piatti a base di ingredienti bio a chilometro zero. La differenza al palato sarà notevole, con sapori pronti letteralmente a “esplodere” al primo morso. Negli ultimi tempi si è assistito a un maggiore ricorso a posate e materiali naturali e organici, e alla realizzazione di terrazze “verdi”, per un pranzo o una cena ancora più rilassanti ed ecosostenibili.

Slow travel: un’alternativa consapevole per apprezzare la Capitale

Anche nella “Città Eterna”, è possibile dedicarsi al cosiddetto “slow-travel“. In cosa consiste? Nel visitare una località senza eccedere nella selezione delle mete da ammirare, privilegiando mezzi di trasporto poco, o per nulla, inquinanti. Giunti a Roma con un treno grazie ai biglietti messi a disposizione da Omio, nulla impedisce di spostarsi con i mezzi pubblici o, ancora meglio, noleggiando una bici, un Tuk Tuk (un mezzo a tre ruote molto famoso in India e Thailandia), un Segway, o muovendosi a piedi. Così facendo si ridurrà il consumo di risorse energetiche e, al contempo, il rischio di inquinamento dell’ambiente. E questo modo di visitare una qualunque città permette di approfondire la conoscenza delle realtà più piccole, spesso e volentieri snobbate.
Spostarsi e visitare Roma con spirito “Green”
Una buona idea per visitare Roma a 360° consiste nel pianificare le mete optando per un giusto mix tra i luoghi più conosciuti, e “turistici”, e i posti insoliti e nascosti. Sarebbe un peccato rinunciare all’appuntamento con attrazioni immortali come:

il Colosseo
il Pantheon
il Foro Romano
la Fontana di Trevi
i Musei Vaticani

Ma dietro l’angolo si trovano diversi luoghi capaci di rendere più suggestivo un soggiorno di piacere nella Città Eterna. A poca distanza da Campo de’ Fiori, ad esempio, si trova il Cortile dell’Arco degli Acetari. Una volta entrati è possibile ammirare case medievali dalle facciate colorate. Imperdibili, per chi ama passeggiare, sono il panorama offerto dal Giardino degli Aranci, e i vicoli di Trastevere. Proprio a Trastevere, tra l’altro, ogni seconda domenica del mese vengono organizzati mercatini bio molto interessanti.

Nel 2020 e 2021 è stata evidenziata una crescita del turismo nelle zone di montagna, o nelle zone lacustri. Ma questo non ha impedito a Roma, una volta tolte le restrizioni al turismo, di ricominciare ad accogliere con piacere moltissimi turisti, pronti a rendere omaggio a una delle metropoli più belle del mondo. E mostrare una certa consapevolezza nei confronti dell’ambiente renderà l’esperienza ancora migliore.

divisionebusiness@varesenews.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.