Varese – Brescia apre la Serie A. Vertemati: “La chiave del match nei dettagli”

Domenica 26 (ore 17,30) l'esordio in campionato della Openjobmetis. Biancorossi con Amato in regia, Kell in ripresa. Torna il pubblico sugli spalti

Supercoppa: Openjobmetis Varese - Banco Sardegna Sassari 82-92

La Enerxenia Arena è quasi pronta. Mentre all’ingresso e intorno al campo da gioco sono in preparazione gli ultimi ritocchi (che belle le nuove panchine!), mentre sul parquet Wilson prova i movimento di arresto e tiro, nella sala “Gualco” di Masnago è tempo delle ultime parole prima di alzare il sipario.

Parole che arrivano da coach Adriano Vertemati e Giancarlo Ferrero, allenatore esordiente e capitano di lungo corso, quando ormai nell’aria si avverte il profumo e la tensione del nuovo campionato. Un torneo nel quale la Openjobmetis cercherà la sua collocazione, con l’intento di restare il più possibile lontana dalla zona calda dopo l’avventura della stagione passata. E l’esordio, spesso complicato da queste parti, è già uno scoglio difficile e interessante perché domenica 26 (17,15) a Varese arriverà Brescia, squadra che i biancorossi hanno già piegato due volte alla prima stagionale in tempi recenti ma sempre al termine di sfide dure ed equilibrate.

CABINA DI REGIA, ECCO COSA ACCADE

In campo ci sarà una OJM priva del suo playmaker, Trey Kell, le cui condizioni sono per fortuna in miglioramento (alla fine si è sottoposto a un piccolo intervento alla tibia destra). «La sua problematica è in via di quasi totale risoluzione – spiega Vertemati – ma dal punto di vista fisico è come se fosse a inizio preparazione. Andrà messo in campo quando non rischierà di farsi male a causa dell’inattività. L’inserimento tattico invece sarà più semplice: è un giocatore intelligente e capisce il gioco». Al suo posto, intanto, Andrea Amato che ha firmato un contratto annuale con possibile interruzione al 10 dicembre: «Affiancherà De Nicolao in regia ed eviterà a Gentile il ruolo di primo costruttore di gioco – prosegue il tecnico – Alessandro è il secondo trattatore di palla (handler) del quintetto e rimarrà tale: avere Andrea con noi consente a tutti di mantenere le proprie posizioni».

Il jolly, il coltellino svizzero, il giovane d’esperienza: tutta la Openjobmetis Varese di coach Vertemati

“BRESCIA LA LUNGA”

Vertemati conosce bene il collega Alessandro Magro, neo coach di Brescia con cui ha condiviso tante sfide sia nelle giovanili (Treviso contro Siena) sia in A2 (Treviglio contro Omegna). «Ci stimiamo, abbiamo un buon rapporto senza essere amici stretti, ci siamo visti pochi giorni fa e tra noi c’è rispetto. Facciamo parte di un gruppo di tecnici intorno ai quarant’anni che sta dando un ricambio generazionale: qui siamo considerati giovani, in Bundesliga invece ci sono già i trentenni. Ma in Italia abbiamo una scuola tecnica importante. La Germani – prosegue l’allenatore milanese – è squadra lunga e con molti giocatori di talento tra cui Della Valle che è lo scorer designato. Mettono pressione forte sulla palla non solo con Moss ma anche con Petrucelli che ho affrontato in Germania, con Moore e con Laquintana, tutta gente dedita a rubare palloni. Hanno un grande talento in regia come Mitrou-Long (ex Utah e Indiana ndr) mentre anche il parco lunghi è forte e assortito.

Le momenti decisivi però, sono da ricercare – secondo Vertemati – nei dettagli, specie a inizio stagione. «In questo momento le chiavi della partita non vanno cercate nella tattica quanto nel desiderio, nel rimbalzo in più, nello sfondamento subito, nello stato emotivo che magari ti permette di andare oltre l’ostacolo. Brescia come noi è ancora in costruzione e ha delle incognite: dovremo essere bravi a “navigare” tra le pieghe della partita».

A proposito di David Moss, forse l’avversario più fischiato dell’ultimo decennio, Giancarlo Ferrero dice: «Un giocatore molto forte che in Italia ha ottenuto grandissimi risultati e anche a Brescia ha fatto bene. Quando arrivano i momenti difficili nella partita riesce ad aiutare molto la squadra in attacco e soprattutto in difesa: un piacere affrontarlo, lo rispetto molto per la dedizione che ha».

BENTORNATI TIFOSI

Le forti limitazioni sulla capienza – disponibile il 35% dei posti – costringerà le squadre a giocare davanti a un palazzetto ancora con larghi vuoti, anche se i biglietti disponibili andranno esauriti. Oltre agli abbonati (circa 1.15o) e a una cinquantina di tifosi ospiti erano in vendita circa 300 biglietti: venerdì dopo pranzo ne restavano un centinaio.

DIRETTAVN

Dopo aver fatto “scaldare le dita” in Supercoppa, torna anche per il campionato il liveblog di VareseNews, per raccontare azione dopo azione le partite ma anche per dare notizie, curiosità, statistiche (e il sondaggio-pronostico) nei giorni di vigilia. I lettori possono come sempre intervenire scrivendo nello spazio commenti o usando l’hashtag #direttavn su Twitter o Instagram. In questo primo turno di LBA, il liveblog è realizzato con il contributo di Winelivery. Per accedere alla nostra diretta CLICCATE QUI.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.