Il consigliere regionale Astuti denuncia il silenzio sul piano per le case e gli ospedali di comunità nel Varesotto

Ats Insubria ha risposto di no alla domanda dell'esponente del PD di visionare il progetto. È lo stesso consigliere a denunciare "Nessun coinvolgimento dei sindaci"

samuele astuti

Settimana scorsa si sarebbe dovuto discutere del piano di Ats Insubria per le case e gli ospedali di comunità previsti dal PNRR. Così aveva annunciato il Presidente della Commissione Sanità Emanuele Monti intervenendo alla serata di presentazione del progetto per l’ospedale di Cuasso. Nulla, però, è trapelato circa le decisioni della Direzione generale del Welfare di Regione Lombardia circa la proposta.

Nemmeno il consigliere d’opposizione Samuele Astuti è riuscito ad avere il piano di Ats. È lo stesso esponente del PD a denunciare il silenzio: « Un secco no. Questa la risposta data dall’Ats Insubria alla mia richiesta formale , in qualità di consigliere regionale e capodelegazione del Pd in Commissione sanità, di conoscere le ipotesi di  collocazione di case e ospedali di comunità. Un no purtroppo prevedibile che conferma  la totale assenza di volontà di confronto da parte della Regione che ha scelto  di decidere al chiuso delle stanze del trentunesimo piano le sorti della sanità territoriale.  Al di là dei proclami non c’è nessun dialogo con i sindaci, relegati a un ruolo marginale, né con altri rappresentanti del territorio. C’è invece la conferma della volontà di tenere in vita le Ats che hanno mostrato fin troppo chiaramente  di essere solo organismi burocratici non funzionali  e sarebbero da superare».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.