Quando il criminale “lascia la firma”, a Cassano Magnago si parla di grafologia

Prima tappa di "Progetto donna 2021". In programma venerdì 15 ottobre, alle 21, a Villa Oliva l'incontro “La penna nella mano del killer”. Interverranno il grafologo Emiliano Pedroni e la criminologa Barbara Volpe

carta e penna apertura

“Uniamo le nostre forze contro la violenza”. È l’appello che parte da Cassano Magnago, dove Comune, associazione SiCura e Arci Sport promuovono un trittico di appuntamenti, nell’ambito del “Progetto donna 2021”.

La prima tappa di “Progetto donna 2021” è in programma venerdì 15 ottobre, alle 21, a Villa Oliva con l’incontro “La penna nella mano del killer”. Interverranno il grafologo Emiliano Pedroni e la criminologa Barbara Volpe. Quello fra grafologia e criminologia è un rapporto molto importante e sempre più produttivo, che pone la grafologia tra le discipline in grado di dare il proprio contributo all’analisi psicologica del soggetto criminale.
L’esame della scrittura costituisce, difatti, un potente strumento di conoscenza del criminale perché capace di individuarne i tratti aggressivi e quindi allarmanti nella scrittura.

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.