Il gruppo Piantanida per Ferno: “Il Prefetto ci dà ragione sullo scioglimento dell’Unione”

Il gruppo consiliare Piantanida per Ferno torna sulla questione dello scioglimento dell'Unione tra i Comuni di Ferno e di Lonate Pozzolo

Ferno generica generiche

Il gruppo consiliare Gruppo Piantanida per Ferno torna sulla questione dello scioglimento dell’Unione tra i Comuni di Ferno e di Lonate Pozzolo.

«Abbiamo appreso che il Prefetto di Varese, dietro esplicita richiesta dell’Unione dei Comuni di Ferno e Lonate Pozzolo, ha espresso il proprio indirizzo in conformità a quanto sostenuto dalla nostra lista ed anche dai consiglieri dell’Unione espressione del Consiglio comunale di Ferno e da quelli di minoranza di Lonate Pozzolo – si legge in un comunicato della lista – Ci riferiamo in particolare al Consiglio dell’Unione tenutosi il 26 aprile 2021, durante il quale la maggioranza dei consiglieri del Comune di Lonate Pozzolo avrebbe voluto approvare la proposta di delibera consiliare avente ad oggetto la delega alla Giunta dell’Unione per la nomina del liquidatore dell’Unione stessa. In sostanza, anziché far nominare il liquidatore al Collegio dei Probiviri, come peraltro espressamente previsto dallo Statuto, la maggioranza lonatese avrebbe voluto delegare la Giunta dell’Unione alla nomina diretta del liquidatore, soggetto che dovrà poi portare a compimento la delicatissima incombenza di chiudere l’Unione».

«L’ampio dibattito, che ha visto protagonista la capogruppo della nostra lista civica Claudia Colombo anche in contrapposizione al Segretario del Comune di Lonate Pozzolo (che insisteva per l’approvazione della delibera di delega), aveva già portato alla bocciatura della delibera proposta dalla maggioranza di Lonate Pozzolo. Fortunatamente, alla luce delle conseguenze giuridiche che avrebbe comportato una nomina effettuata in maniera illegittima. Ebbene, correttamente il Prefetto ha ribadito invece che alcun potere di nomina ha la Giunta dell’Unione, mentre spetta esclusivamente al Collegio dei Probiviri provvedere a nominare il liquidatore che dovrà decidere in merito alle sorti dell’Unione dei Comuni. Si consideri altresì che la questione summenzionata non è un problema puramente teorico, ma presenta gravissime implicazioni pratiche: l’attesa della risposta (ovvia) inviata dal Prefetto ha ritardato di vari mesi i lavori, ed oramai gennaio 2022 è alle porte».

«Preme dunque ribadire come sia indispensabile procedere al “divorzio” da Lonate Pozzolo (voluto unicamente e fortemente da quest’ultimo Comune) seguendo però le regole, che peraltro sono già scritte. Vigileremo, anche sulla maggioranza di Ferno, oltre che su quella di Lonate, affinché tutto avvenga nel rispetto della Legge ed a tutela dei cittadini di Ferno. Destano stupore gli articoli apparsi sui quotidiani locali negli ultimi giorni in merito all’ennesima diatriba tra la maggioranza di Lonate Pozzolo e quella di Ferno avente ad oggetto questa volta la S.A.P. S.r.l., un tempo fiore all’occhiello di entrambi gli enti. Parrebbe, stando a quanto riferito ai giornali dai Consiglieri di maggioranza di Lonate, che esista un “patto” tra le due amministrazioni relativamente alla ripartizione degli utili della partecipata S.A.P. S.r.l. La nostra lista chiede dunque di essere messa al corrente del contenuto di questo “patto”, anche al fine di verificarne il contenuto e la conformità alle normative vigenti. Di sicuro è un bene mantenere i posti di lavoro esistenti, ma ciò non può essere a discapito dell’economicità dell’azienda, altrimenti si rischia di scadere nella politica assistenzialistica».

«Del resto – conclude il Gruppo Piantanida per Ferno – è la stessa normativa a prevedere che le società partecipate dagli enti locali non debbano avere eccessivi esercizi in perdita. Restiamo in ogni caso delusi, come, immaginiamo, la maggior parte dei cittadini di entrambi i Comuni interessati, dalle modalità di gestione della “cosa comune” di Ferno e Lonate Pozzolo».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.