La Regione censirà gli scarichi di Olona e Lambro, De Rosa: “Vittoria 5 Stelle”

Il consigliere regionale annuncia che, grazie ad un emendamento, ha ottenuto 150 mila euro per la mappatura degli scarichi dei due fiumi

carota selvatica fiume olona

Un’indagine per capire cosa viene scaricato nei fiumi Olona e Lambro, tra i grandi malati dell’ecosistema lombardo. Grazie a un emendamento di Massimo De Rosa, capogruppo consiliare M5S in Regione Lombardia sono state stanziate le risorse per la mappatura e il censimento degli scarichi lungo i due fiumi che arrivano fino a Milano.

La delibera, approvata lunedì all’unanimità in Giunta Regionale, finanzierà le attività di caratterizzazione degli scarichi sui tratti dei corsi d’acqua Olona e Lambro Settentrionale e la creazione di una banca dati georeferenziata.

«Il progetto appena approvato ricalca il metodo “Seveso Stream”, per la cui estensione ho presentato diversi atti in Consiglio Regionale. Sono risultati molto importanti che non solo ci portano ad adeguarci a disposizioni Onu e Ue, ma che permetteranno la migliore tutela dell’ambiente, del territorio e soprattutto dell’acqua come bene primario, coinvolto in svariate funzioni di interesse pubblico», ha dichiarato Massimo De Rosa, capogruppo consiliare M5S in Regione Lombardia.

La Giunta di Regione Lombardia ha approvato ieri la deliberazione XI/5366 in merito agli schemi di convenzione per il censimento dei manufatti di scarico lungo i fiumi Olona e Lambro settentrionale e alla definizione dei relativi contributi agli enti beneficiari.

«150.000 euro saranno stanziati per questo importante progetto che allinea la regione Lombardia alla direttiva 2000/60/CE per migliorare i corpi idrici superficiali. – commenta ancora il capogruppo pentastellato al Consiglio Regionale – Avevo già proposto, e fu approvato, un gruppo di lavoro che coinvolgesse Regione Lombardia, Fondazione Lombardia per l’Ambiente, AIPO, Gestori SII, Uffici d’Ambito, Province e Comuni, finalizzato al raggiungimento della completa mappatura georeferenziata e dell’individuazione degli scarichi lungo l’asta dei bacini idrici di tutto il territorio lombardo, sulla scorta del progetto Brianza Stream, al fine di ottenere un censimento completo dell’intera regione, a partire dall’asta dei fiumi Lambro e Olona, cui facesse seguito un database unico e pubblico di tracciamento degli scarichi dei fiumi di tutto il territorio lombardo».

La delibera, approvata all’unanimità, finanzierà le attività di caratterizzazione degli scarichi sui tratti dei corsi d’acqua Olona e Lambro Settentrionale e la creazione di una banca dati georeferenziata, stanziando per l’ufficio d’Ambito di Varese 70.525 € per il censimento degli scarichi lungo il fiume Olona (circa 47 km) e 79.475 € andranno a Città Metropolitana Milanese per censire gli scarichi lungo i restanti 38 km del fiume Olona e del Lambro Settentrionale per circa 13 km.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.