14 milioni di euro per nuovi autobus per Varese e la zona pedemontana

A basso impatto ambientale, videosorvegliati e con accessibilità ai disabili. La Regione stanzia quasi 99 milioni di euro per 480 nuovi mezzi: all'Agenzia Varese-Como-Lecco ne andranno circa 80

Generica 2020

Uno stanziamento di 98.774.228 euro per cofinanziare l’acquisto di circa 480 nuovi autobus a basso impatto ambientale da destinare al trasporto pubblico locale e le relative infrastrutture di supporto per gli autobus ad alimentazione alternativa (impianti di distribuzione, infrastrutture di ricarica, ecc.) Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta di Regione Lombardia su proposta dell’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi.

I fondi sono assegnati anche alla Agenzia di Como-Lecco-Varese: 14,1 milioni di euro che consentiranno l’acquisto di una ottantina di nuovi mezzi.

«Proseguono i finanziamenti per il rinnovo della flotta degli autobus del Tpl» commenta l’assessore a infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi. «Sono fondi ministeriali che impieghiamo per migliorare il trasporto pubblico e mettere a disposizione degli utenti un parco mezzi sempre più moderno e funzionale. Negli ultimi tre anni abbiamo trasferito alle Agenzie del Tpl 191 milioni di euro, che corrispondono a una stima di circa 1000 autobus che entreranno in servizio da qui al 2026, sulla base di un cofinanziamento massimo pari all’80%. Mentre i nuovi mezzi entrati in funzione dal 2018 a oggi sono circa 880 per un finanziamento di circa 100 milioni di euro e un cofinanziamento massimo del 50%. Nuovi bus significa meno emissioni inquinanti, più comfort per i viaggiatori, più sicurezza, più efficienza».

I destinatari dei fondi sono le Agenzie del Tpl. Le risorse vengono ripartite sulla base delle percorrenze assegnate (bus/km), come già concordato lo scorso anno tra Regione e Agenzie del Tpl. Il termine previsto per la trasmissione della documentazione comprovante l’avvenuta consegna degli autobus finanziati è il 31 maggio 2024, mentre quello per il completamento delle infrastrutture di supporto è il 29 maggio 2026. La Regione ha demandato alle Agenzie del Tpl l’individuazione della tipologia e del numero degli autobus da finanziare, nonché delle infrastrutture di supporto.

L’investimento più consistente riguarda il grande bacino dell’Agenzia di Milano-Monza e Brianza-Lodi-Pavia, che riceverà 50,2 milioni, corrispondenti a circa 220 autobus. A seguire ci sarà la Agenzia “pedemontana” Como-Lecco-Varese, con 14,1 milioni di euro, corrispondenti a 83 autobus (il numero viene calcolato sul costo medio)

Gli autobus devono disporre inoltre di idonee attrezzature e dotazioni per accessibilità di persone a ridotta mobilità e fruibilità del servizio, dispositivi per la localizzazione, videosorveglianza e conteggio dei passeggeri, separazione del posto di guida, onde consentire la protezione del conducente e il distanziamento dai passeggeri in fase di salita/discesa dalla porta anteriore del mezzo.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.