Le pilote del futuro a Volandia grazie a “Volo in rosa”

Quarta edizione dell'iniziativa per le donne pilota: Fabiana Landi, 21 anni, è la vincitrice 2021. "In rosa" anche la presidenza dell'Associazione Amici di Volandia, con Rossella Piccinelli

Volo in rosa Volandia

Venerdì 8 ottobre alle ore 20 è tornato per la quarta edizione Volo in Rosa, l’appuntamento autunnale organizzato da Volandia e dalla scuola di volo di Air Vergiate.

Galleria fotografica

Volo in rosa Volandia 2021 4 di 37

Negli storici padiglioni Caproni di Vizzola Ticino è andata in scena quello che ormai è considerato un vero e proprio momento di incontro per il territorio e le istituzioni, una serata di gala e mondana.

Ma è anche una concreta iniziativa rivolta alle giovani donne che si stanno avvicinando al mondo aeronautico o già lo stanno facendo, con l’obiettivo di prendere il brevetto da pilota.

Per loro il Parco e Museo del Volo, insieme alla scuola di volo Air Vergiate, ha istituito nel 2019 una borsa di studio intitolata a Carlo Castiglioni, un contributo economico per accompagnare le giovani promesse del volo verso il raggiungimento del loro sogno.
Sono già sei le ragazze che fino ad oggi ne hanno potuto usufruire e quest’anno è stata la volta di Fabiana Landi, 21 anni, allieva pilota ad Air Vergiate impegnata a conseguire la licenza di volo ATPL (Airline tran sport pilot license).

È lei che la giuria composta da Daniela Bramati, Paola Castiglioni e Chiara Milani ha selezionato per ricevere un assegno da 5.000 euro. Fabiana è una ragazza che vive a Vercelli, qui ha conseguito il diploma in scienze umanistiche e ha cominciato a frequentare l’aeroclub della città dove, come ha scritto nella sua lettera di presentazione, “mi recavo quasi ogni giorno per studiare e concedermi qualche momento per ammirare decolli e atterraggi, potendomi così confrontare con gli istruttori che mi hanno dato l’opportunità di provare in prima persona l’emozione del volo, potendo così porre le basi per quello che oggi è diventato ordinario mettere in pratica. E così un semplice interesse si è trasformato in una sincera passione e poi in un obiettivo reale in termini lavorativi”.

“Ottenere questa borsa di studio rappresenta – spiega Fabiana – non solo un supporto concreto, ma anche uno slancio alla realizzazione del mio sogno. È evidente che durante questo percorso incontrerò degli ostacoli e delle difficoltà, ma quando tutto sembrerà andare storto, mi dovrò ricordare che l’aereo decolla controvento!”.

La serata in rosa a Volandia, organizzata grazie anche al Contributo di Fondazione Comunitaria del Varesotto e Regione Lombardia e del Best Western Hotel Cavalieri della Corona di Cardano al Campo, è stata anche l’occasione per presentare al pubblico presente la neoeletta presidente dell’associazione Amici di Volandia Rossella Piccinelli, prima donna a ricoprire questo ruolo. A lei, che ha il volo nel sangue avendo lavorato per molti anni all’Aereo Club Vergiate, ma soprattutto per avere il brevetto di pilota privato, il compito di guidare l’associazione dei volontari che rappresenta il cuore e l’anima del museo. Dopo quattro anni come consigliere dell’ADV, Piccinelli prende il testimone dall’ex presidente Marzio Re a cui vanno i ringraziamenti di tutta l’associazione, dei consiglieri uscenti e di Volandia.

«Rossella fa parte della nostra famiglia da tanti anni, il volo e gli aerei fanno parte della sua storia e della sua famiglia. Sono certo – spiega il presidente di Volandia, Marco Reguzzoni – che saprà ‘pilotare’ al meglio anche i nostri numerosi volontari e metterà a disposizione del museo tutta la sua energia e competenza che già in questi quattro anni ha dimostrato e che l’hanno portata ad essere eletta con il voto unanime del Consiglio dell’associazione. Non posso che farle i migliori auguri di buon lavoro da parte di tutta Volandia che, ancora una volta, lasciatemelo dire, si conferma un museo punto di riferimento per il territorio, un’attrazione culturale e ludica che continua ad attrarre visitatori e un’istituzione in grado di rinnovarsi e offrire opportunità. Credo che una serata come questa ne sia la tangibile dimostrazione».

«Ringrazio il presidente Reguzzoni e tutti i miei compagni dell’AdV per questa bella e allo stesso tempo impegnativa avventura che sto vivendo» ha detto Piccinelli. «Volandia fa davvero parte di me, rappresentarla come presidente dell’associazione è una responsabilità che sento perché so quanto noi volontari siamo importanti per il museo, ma so altrettanto bene quanto il museo sia importante per noi. È molto di più di un luogo in cui coltivare la nostra passione, è una famiglia e per me che ‘sono cresciuta a pane e volo’, sia per la mia personale esperienza, sia come madre di un comandante di Boeing 777 e moglie di un pilota della pattuglia acrobatica, solista con il Pony 10 per ben 4 anni, non poteva esserci opportunità migliore di questa. Vorrei approfittare di questa serata per fare gli in bocca al lupo a queste giovani promesse, dicendo loro di conservare sempre quell’entusiasmo che le ha portate a sedersi per la prima volta in una cabina di volo”.

L’Aermacchi M-346 Master arriva a Volandia

Presenti fra gli altri l’ing. Lucio Valerio Cioffi, Direttore Generale di Leonardo, il gen. D.A. Francesco Vestito, comandante della Prima Regione Aerea, Emanuele Monti, presidente Commissione Sanità e Politiche Sociali Regione Lombardia, Emanuele Antonelli, Presidente della Provincia di Varese, gen. Crescenzo Sciaraffa, comandante provinciale della Guardia di Finanza, Ten. Col. Luca Giuseppe Rando, comandante del Gruppo Malpensa della Guardia di Finanza.

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Volo in rosa Volandia 2021 4 di 37

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.