Non si ferma dopo l’incidente a Villasanta e lascia in fin di vita un motociclista, arrestato

Il pirata della strada raggiunto dai carabinieri di Monza e finito in manette. Il centauro, 46 anni è gravissimo. Le immagini shock dello scontro

generica

La strada libera di fronte al benzinaio, poi d’un tratto i veicoli che vengono inquadrati da una telecamera, l’auto da una direzione, la moto dall’altra che viene travolta dal veicolo: un impatto violentissimo all’alba sulle strade della Bianza, a Villasanta, col motociclista che rimane a terra fra i rottami della sua due ruote, disintegrata.

Ma l’automobilista non si ferma: per questo le telecamere sono state preziosissime nel ricostruire l’accaduto e raggiungere il responsabile (nel video qui sotto).

La vittima, lasciata a terra, è stata soccorsa dai carabinieri della Compagnia di Monza e dai medici del 118: ora si trova all’ospedale San Gerardo di Monza in gravi condizioni.

Fondamentali per le indagini sono stati i filmati di una telecamera della zona e i frammenti della targa dell’autovettura del reo, rinvenuti durante i rilievi stradali. L’uomo è stato rintracciato poche ore dopo l’impatto presso la sua abitazione nel Monzese, risultando ancora sotto l’effetto di alcol.

Per l’arrestato la Procura di Monza ha disposto gli arresti domiciliari. L’accusa è di lesioni stradali e fuga del conducente.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Giorgio Martini Ossola
    Scritto da Giorgio Martini Ossola

    Arresti domiciliari per un simile criminale?? Nel nostro paese vige ormai la regola del non rispetto per la vita umana. Tutto è lecito e permesso nel nome della tolleranza.

    1. MarcoCadrezzate76
      Scritto da MarcoCadrezzate76

      Pienamente d’accordo
      È uno schifo !!!!

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.