Il ritorno della “Foglie morte”: 165 ciclisti alla classica d’autunno della Cicli Turri

I numeri sono ancora delle edizioni pre-covid, quando alle “Foglie morte” arrivava ad avere oltre 500 partecipanti. Ma il gruppo è il simbolo della voglia di tornare alla normalità pedalando all’aria aperta

I ciclisti della "Foglie morte" (inserita in galleria)

Dopo quasi due anni di pausa a causa del Covid, sono riprese le manifestazioni organizzate dalla Asd Cicli Turri di Gallarate. Domenica 24 ottobre si è tenuta la Randonnée delle Foglie Morte – Il Fiandre Varesino, pedalata non agonistica con partenza e arrivo dall’Area Feste di via I Maggio a Cassano Magnago, aperta a tutti i ciclo-amatori dai 18 ai 79 anni di età.

I partecipanti potevano scegliere tra tre percorsi interamente pianeggianti (58, 105 e 164 chilometri), che si snodavano tra le strade e le stradine di campagna della zona sud della provincia di Varese e delle province di Milano e Pavia. È stata un’occasione per riprendere a pedalare in compagnia ed è stata l’occasione per ricordare tre amici che oggi non ci sono più, Alessandro Merindiani, Dino Turri ed Alessandro Favia, membro del Consiglio direttivo della società scomparso a settembre dopo una lunga malattia. 

I numeri delle edizioni pre-covid, quando alle “Foglie morte” arrivava ad avere oltre 500 partecipanti, sono ancora lontani, però i 165 ciclisti che hanno scelto di partecipare – tra loro molti iscritti della Società organizzatrice – sono il simbolo della voglia di tornare alla normalità pedalando all’aria aperta dopo un lungo periodo di forzata inattività, in particolare nello scorso autunno, quando gli appassionati della bicicletta hanno dovuto restare in casa adattandosi a pedalare sui rulli. 

Il tempo è stato clemente e dopo una mattina umida e nebbiosa verso mezzogiorno il sole si è fatto largo tra le nuvole, accompagnando i ciclisti fino all’arrivo e al meritato pasta party presso il Loft Cafè di Cassano Magnago. Sono state premiate le prime cinque società per il numero dei partecipanti, nell’ordine la ASD Nazionale, la ASD G.S.C. Borsano, la ASD Pedale Finese, la ASD Cassinis Cycling Team e il Comolake Team. Parte degli incassi sarà devoluta in beneficenza per la Lotta ai Tumori e la sezione di Gallarate della AISM, l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla.

Conclusa la stagione 2021, la Cicli Turri e il suo presidente Alberto Chiesa stanno già pensando all’organizzazione degli appuntamenti del prossimo anno, in particolare del Fiandre Varesino che si terrà tra marzo ed aprile.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.