Tosi di Legnano: «Pronti al controllo del green pass. Una sicurezza per tutti gli ambienti di lavoro»

Il controllo sarà effettuato manualmente: all'entrata della fabbrica metalmeccanica, come da regolamento, il personale incaricato verificherà ogni giorno il certificato verde

franco Tosi Legnano

La Franco Tosi di Legnano, storica azienda metalmeccanica, è pronta per la verifica della validità del Green pass dei lavoratori e non. Il controllo sarà effettuato manualmente: all’entrata della fabbrica, come da regolamento, il personale incaricato verificherà ogni giorno il certificato verde.

Il controllo, come ci ha spiegato Barbara Di Febo in Presezzi alla guida della Franco Tosi di Legnano, «sarà richiesto ogni giorno prima dell’inizio dell’attività lavorativa. Il Green Pass sarà controllato a tutte le persone che si presenteranno all’entrata dell’azienda sia che siano interni, sia che siano esterni alla società». Ogni incaricato utilizzerà l’applicazione “Verifica C19” sviluppata dal Ministero della Salute.

L’imprenditrice, contattata a 24 ore dall’entrata in vigore dell’obbligo, si è detta fiduciosa: «Oggi ritengo la verifica una sicurezza per tutti gli ambienti di lavoro. È una regola utile a scongiurare un altro lockdown, che nessuno può di nuovo permettersi. Inoltre, i numeri della diffusione del contagio dimostrano che siamo sulla strada giusta».

gea.somazzi@legnanonews.com
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.