Tre nuovi docenti all’istituto cinematografico Antonioni di Busto Arsizio

I tre nuovi docenti sono Steve Della Casa che si occuperà de "L'arte dell'intervista", Mauro Gervasini, che insegnerà storia del cinema con particolare riferimento al '900 e Paolo Braga che si occuperà della serialità nella scrittura

villa calcaterra sacconago busto istituto cinematografico michelangelo antonioni icma

L’istituto Antonioni di Busto Arsizio si appresta a salutare i neo dipomati, che hanno già sostenuto i colloqui di esame davanti alla commissione e domenica 17 ottobre presenteranno i loro cortometraggi di diploma sul grande schermo e si esibiranno in una performance live (Cinema Teatro San Giovanni Bosco, a partire dalle ore 14.00), e a dare il benvenuto alle matricole, 30 in totale tra aspiranti registi e aspiranti attori.

L’anno accademico 2021/2022, che inizierà lunedì 11 ottobre, vedrà in cattedra tre nuovi docenti, personalità che porteranno al piano didattico dell’Istituto competenza, conoscenze e spunti di riflessione inusuali.

Steve Della Casa, affiancato da Caterina Taricano e Matteo Pollone, si occuperà de L’arte dell’intervista, attività nella quale è un grandissimo esperto, dopo oltre 25 anni di conduzione del programma radiofonico Hollywood Party, dedicato al cinema. «Realizzare correttamente un’intervista significa dialogare con una persona – spiega Della Casa – capirla, mettersi al servizio suo e dello spettatore o del lettore che poi fruirà del tuo lavoro. È un’impresa che richiede cultura, velocità, pensiero, tecnica: su questo verte il nostro corso, tenuto da un docente universitario, una organizzatrice culturale e un giornalista di spettacolo».

Mauro Gervasini, firma storica del settimanale Film Tv, che ha diretto dal 2013 al 2017, consulente selezionatore della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, autore di Cuore e acciaio – Le arti marziali al cinema (2019), della prima monografia italiana dedicata al polar (Cinema poliziesco francese, 2003) e di saggi in libri collettivi, in particolare su cinema francese e di genere, insegnerà “Storia del cinema: il 900 della settima arte studiato attraverso l’analisi di 20 film emblematici”.

La serialità, dal punto di vista della scrittura, sarà invece la materia di Paolo Braga, ricercatore presso la Facoltà di Scienze linguistiche e letterature straniere all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, docente di Writing for cinema and television, di Giornalismo e informazione digitale, e di semiotica generale, titolare dell’insegnamento di Tecniche di sceneggiatura della serialità televisiva americana al Master in International Screenwriting and Production, presso l’ALMED (Alta Scuola in Media, comunicazione e spettacolo) della Cattolica.

Tre nomi che si aggiungono al nutrito gruppo di professionisti che già lavora nelle aule e nei laboratori dell’Istituto di via Magenta, e che non smette di aggiornarsi e di proporre contenuti inediti agli studenti. É il caso di Giovanni Antico, docente di Post-produzione, che recentemente ha ricevuto l’attestato di Istruttore Certificato Adobe – Creative Cloud Video Editing Solutions, riconoscimento che solo 2 persone in Italia hanno ottenuto.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.