Gianni Penzo Doria rientra all’Università dell’Insubria come incaricato degli affari istituzionali

L'ex direttore generale rientra dopo l'esperienza all'Archivio di Stato di Venezia, dove ha diretto anche la celebre Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica

università insubria

Dopo un’importante esperienza all’Archivio di Stato di Venezia, dove ha diretto anche la celebre Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica, Gianni Penzo Doria riprende servizio nella nostra università dal 1° dicembre: affiancherà il Magnifico Rettore Angelo Tagliabue come incaricato degli Affari istituzionali della Governance di ateneo.

Molti i riconoscimenti ricevuti da Penzo Doria a Venezia. È stato nominato: Procuratore di San Marco dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, Accademico dell’Istituto veneto di Scienze, Lettere ed Arti dal ministro della Cultura Dario Franceschini e Consigliere del Comitato strategico di Uni – Ente di unificazione italiana dal ministro dell’Università e della ricerca Maria Cristina Messa. Inoltre, è stato scelto per il Consiglio di amministrazione della Fondazione Cini di Venezia ed è diventato socio effettivo della Deputazione di storia patria per le Venezie e socio onorario della Scuola Grande di San Giovanni Evangelista.

«A Gianni Penzo Doria buon lavoro per le nuove sfide che lo attendono» hanno dichiarato il rettore Angelo Tagliabue e il direttore generale Marco Cavallotti.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.